Covid e scuole, a Riace il sindaco Trifoli rinvia la presenza in aula al 24 gennaio

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Covid e scuole, a Riace il sindaco Trifoli rinvia la presenza in aula al 24 gennaio
Il sindaco di Riace, Antonio Trifoli

Verrà garantita in tutte le scuole la didattica in presenza a tutti gli alunni con disabilità e con bisogni educativi speciali;

  09 gennaio 2022 17:08

Anche il sindaco di Riace, Tonino Trifoli, ha disposto la sospensione delle attività didattiche in presenza in tutte le scuole di ogni ordine e grado, comprese quelle dell'infanzia, e nei servizi educativi dell'infanzia (nidi d'infanzia, sezione primavera, ludoteche ed assimilati), sia pubblici sia privati, ricadenti nel territorio comunale, con decorrenza dal 10 gennaio 2022 e fino al 22 gennaio 2022, "salve ulteriori e diverse valutazioni in considerazione dell’evolversi della situazione epidemiologica".

la decisione è stata assunta sulla base della nota del Direttore Sanitario f.f. del Grande Ospedale Metropolitano “Bianchi Melacrinò Morelli (GOM)”, che proponeva la chiusura delle scuole in quanto "l’attuale andamento del numero dei contagi legato al Covid 19 è in crescita e le pressione sull’Ospedale può divenire insostenibile". Da qui la richiesta di valutare la chiusura delle scuole per almeno 2/3 settimane in rapporto alla stima dei dati che verranno di volta in volta rilevati, per meglio contenere la diffusione dell’epidemia”. L'invito rivolto da Vice Sindaco Metropolitano ai Sindaci dei Comuni della Città Metropolitana di Reggio Calabria ha fatto il resto.

Banner

Trifoli, dunque, nell'ordinanza di sospensione adottata a tutela della salute pubblica ha specificato che verrà garantita in tutte le scuole la didattica in presenza a tutti gli alunni con disabilità e con bisogni educativi speciali.

Banner

Banner

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner