Cultura a Catanzaro, Donato a Pascuzzo: "Noi ci saremo. Saremo al fianco degli operatori culturali"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Cultura a Catanzaro, Donato a Pascuzzo: "Noi ci saremo. Saremo al fianco degli operatori culturali"
Professore Valerio Donato
  28 maggio 2022 02:21

di VALERIO DONATO

La lettera aperta di Antonio Pascuzzo mi offre l’occasione di ritornare a parlare di cultura, tema di fondamentale importanza per rilancio della città.

Banner

Condivido pienamente la necessità di coinvolgere i professionisti del settore nella progettazione delle politiche culturali: è quello che abbiamo fatto sin dal principio nel concepire il programma elettorale.

Banner

Crediamo che per costruire un’offerta culturale valida sia necessario favorire la nascita di nuove iniziative e sostenere, potenziare e dare ascolto alle tante realtà cittadine che da anni operano nel campo della Cultura (anche al di fuori dei confini regionali) e in particolare, le manifestazioni storicizzate, che saranno oggetto, laddove possibile, di uno specifico lavoro di valorizzazione e promozione su scala nazionale.

Banner

L’obiettivo è quello di fare del capoluogo la città della cultura e dell’accoglienza favorendo ad esempio le “residenze d’artisti” e una reale integrazione del mondo universitario e delle associazioni nella vita e nel dibattito culturale, puntando alla qualità e sostenibilità dei progetti, alla nascita di produzioni teatrali, musicali, artistiche, di danza, ad un’orchestra stabile, e a tutto ciò che questo comporta in termini di formazione delle maestranze e di ricadute professionali, come strumenti di un nuovo sviluppo economico.

Catanzaro è una città viva, che risponde sempre quando la si stimola in modo autentico.

Come è nostro costume abbiamo cercato sin da subito di uscire dalla logica dei proclami elettorali senza sostanza e di andare nel concreto del "come fare”, progettando e inserendo nel nostro programma elettorale l’istituzione di una "Consulta della Cultura” che avrà il ruolo proprio di coinvolgere attivamente gli esperti del settore.

Crediamo fermamente che il modo migliore per mettere in atto strategie efficaci, sia quello di creare confronto e favorire le diversità di pensiero e in questa direzione vogliamo creare nuovi paradigmi di governo e partecipazione. Per questa ragione abbiamo pensato ad una consulta che coinvolga non solo quelle realtà per così dire “vicine", ma tutti i professionisti della cultura che vorranno dare un contributo positivo allo sviluppo della città. 

In questi anni abbiamo visto nascere e morire iniziative dal valore e dal potenziale enorme e altre ancora sopravvivere fra mille difficoltà senza il sostegno che meritano. Abbiamo assistito ad eventi culturali che finivano quando il protagonista usciva di scena, senza creare i presupposti di una crescita che è immateriale ma anche, parallelamente, economica. Generatrice di nuove opportunità per le giovani generazioni, che bisogna predisporre verso la fruizione culturale attraverso il ruolo irrinunciabile della scuola e la messa a disposizione di concrete possibilità di crescita.

Partendo dall’ascolto lavoreremo alla creazione delle migliori condizioni per la nascita e lo sviluppo delle realtà e delle iniziative di valore, sosterremo le realtà di produzione esistenti immaginando nuove forme di collaborazione, faremo in modo che permangano e si strutturino sul territorio.

Noi ci saremo. Saremo al fianco degli operatori culturali, creeremo con loro le basi per programmare, crescere e innovare insieme.

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner