Da Lamezia a Sellia Marina, il bilancio dei controlli di Ferragosto dei carabinieri

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Da Lamezia a Sellia Marina, il bilancio dei controlli di Ferragosto dei carabinieri

  16 agosto 2021 12:35

Incessanti in questo weekend di ferragosto, i controlli dei Carabinieri della Compagnia di Lamezia Terme in città e su tutto il litorale sino a Nocera Terinese, con l’impiego di numerosi equipaggi per garantire la sicurezza e prevenire fenomeni di illegalità.

Nell’ambito dei predetti servizi, svolti in orario diurno e notturno, sono state controllate oltre 250 persone e 100 veicoli. Particolare attenzione agli accertamenti sul tasso alcolemico dei conducenti ed al rispetto delle normative anti-contagio COVID 19.

Banner

A Nocera Terinese, a seguito di un sinistro stradale, un soggetto è risultato essersi messo alla guida in stato di ebrezza. Fortunatamente l’incidente ha causato datti alle sole autovetture. Ulteriori 20 sanzioni per varie violazioni al codice della strada tra divieti di soste, sorpassi non consentiti ed irregolarità varie.

Banner

A Gizzeria invece, nel corso di un controllo alla circolazione stradale, un uomo originario di Lamezia Terme è stato denunciato in stato di libertà, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, poiché trovato in possesso di 30 grammi circa di sostanza stupefacente nonché denaro contante.

Banner

I militari sono stati inoltre impegnati nei controlli agli esercizi pubblici, numerosi i locali interessati anche al fine di verificare il possesso della certificazione verde, anche su richiesta degli stessi titolare delle attività. Numerosi gli interventi su richiesta al numero di emergenza 112 per ausilio o soccorso anche per i molteplici incendi registrati sul territorio di competenza.

 

Prosegue inoltre l’attività dei Carabinieri della Compagnia di Sellia Marina che durante il fine settimana di Ferragosto hanno implementato i servizi di prevenzione sul territorio, affollato dai turisti che ne hanno scelto le spiagge e le aree verdi montane. Il risultato è il controllo di circa trecento soggetti, in alcuni casi travati in possesso di strumenti atti ad offendere e di sostanza stupefacente. Tra questi vi sono anche due automobilisti che, oltre alla segnalazione amministrativa al Prefetto, hanno subito il ritiro della patente di guida, così da scongiurare ulteriore pericolo per gli utenti della strada. Il monitoraggio ha riguardato anche alle aree della Presila, ove i servizi hanno fatto da deterrente a nuovi incendi boschivi.

L’attività si aggiunge a quella dei giorni precedenti, svolta anche con l’ausilio di reparti specializzati e della Polizie Locali, con la quale sono state accertate violazioni amministrative nei confronti di tre stabilimenti balneari e liberate le spiagge dagli oltre 300 ombrelloni e 200 sdraio abbandonati sull’arenile.

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner