Dalla Regione i soldi per il Capodanno a Cosenza ma anche 100 mila euro al Politeama di Catanzaro

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Dalla Regione i soldi per il Capodanno a Cosenza ma anche 100 mila euro al Politeama di Catanzaro

La Giunta regionale ha deciso di ampliare le risorse dell'avviso 'Eventi di promozione culturale', oltre a Cosenza ci rientra il Politeama con 100 mila euro. Parla il presidente del Consiglio regionale Filippo Mancuso

  26 dicembre 2022 14:48

Pochi annunci ufficiali e macchine organizzative attivate all'ultimo minuto. I festeggiamenti di Capodanno nelle principali città calabresi sono piene di incertezza. E da qualche ora si è aggiunta una coda polemica su presunte diversità di trattamento. A Cosenza si annuncia il 'salvataggio' della Capodanno in piazza con tanto di concerto (anche se l'artista deve essere ancora svelato) grazie a un finanziamento di 100 mila euro della Regione. Da dove arrivano questi soldi? Ed è vero che la Cittadella si sarebbe solo impegnata per la città bruzia e non anche ad esempio per Catanzaro? 

Partiamo dai soldi. Lo scorso 15 dicembre il settore 'Cultura' del dipartimento Istruzione, Formazione e Pari opportunità ha pubblicato la graduatoria provvisoria dell'avviso 'Eventi di promozione culturale'. Fra quelli ammessi c'era ad esempio Corigliano-Rossano, che si era mossa prima rispetto ad altre città. In un secondo momento la Giunta reginale ha deciso di far scorrere la graduatoria, includendo quindi le domande escluse per iniziale carenza di risorse arrivando a un totale di 50. Proprio da qui arrivano i 100 mila euro per la città di Cosenza con cui sarà organizzato il Capodanno, ma - ed è questa la novità - in posizione utile (sopra Cosenza stessa) rientra anche la Fondazione Politeama di Catanzaro. Avrà 100 mila euro. Peraltro nell'altro avviso regionale 'Attività Culturali 2022', il Comune era stato ammesso e finanziato con 50 mila euro per il progetto 'Capolavori svelati. Catanzaro tra patrimonio artistico pubblico e collezionismo privato'. 

Banner

Interpellato da La Nuova Calabria, il presidente del Consiglio regionale Filippo Mancuso ha detto: "C'era una graduatoria e successivamente c'è stato uno scorrimento. La Regione ha messo a disposizione delle risorse e adesso sta ai singoli enti beneficiari dimostrare di saperle utilizzare. Penso sia insensato ragionare in termini campanilistici se i fatti dimostrano altro. Infine, per la città di Catanzaro mi sono impegnato in prima persona per cose decisamente più importanti. E già nei prossimi giorni si vedranno i risultati". 

Banner

Di seguito la graduatoria (SCARICA IL PDF) del 15 dicembre, con l'avvertenza che dopo la decisione della Giunta i primi 50 progetti saranno comunque finanziati. 

Banner

 

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner