Danneggiato dall'incendio il 10% della pineta di Siano: resterà chiusa al pubblico a lungo

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Danneggiato dall'incendio il 10% della pineta di Siano: resterà chiusa al pubblico a lungo

  08 settembre 2021 13:39

"Abbiamo messo in atto un'attività ricognitiva. La pineta di Catanzaro è di 350 ettari l'effetto del fuoco ha interessato poco più del 10%". Così il commissario di Calabria Verde Giuseppe Oliva prima della conferenza stampa al Comune di Catanzaro in cui è stato spiegato il piano a medio-lungo termine di recupero della pineta di Siano dopo l'incendio delle scorse settimane. Dunque una stima dei danni più elevata rispetto a quella iniziale (era di 10 ettari) che è confermata anche dal sindaco Sergio Abramo:  "Trenta, trentacinque ettari sono stati distrutti dal fuoco".

Banner

Rispetto ai propositi di accelerazione filtrate nelle scorse settimane i tempi saranno necessariamente più lunghi. Per il momento ci sarà sostanzialmente un'attività ricognitiva. Molti alberi sono a rischio caduta e vanno individuati e rimossi prima di pensare ad una successiva ri-piantumazione. Proprio per questa situazione di pericolo, la pineta di Siano sarà chiusa con un'ordinanza. Al momento non ci sono tempi certi su quando potrà tornare a essere fruibile.  

Banner


"Da circa 15 giorni siamo in contatto con Calabria Verde e l'ordine degli agronomi per programmare interventi nella pineta di Siano nel rispetto della morale 353 che non permette di piantumare se non dopo i 5 anni. Sono stati presentati emendamenti alla legge in Parlamento ed aspettiamo per capire come si farà iad intervenire" ha detto il sindaco di Catanzaro Sergio Abramo. "Ci sono molti volontari che vogliono collaborare ma mi  si può intervenire immediatamente, dobbiamo chiudere la pineta per qualche tempo perché ci sono dei pericoli, l'ordinanza sarà emessa a breve. Calabria Verde ha espresso la volontà di collaborare per un intervento nella pineta di Giovink svxfe grazie alla formazione di chi percepisce il reddito di cittadinanza.  Interessati 35vettari su 350 della pineta di Siano sono stati interessati dall'incendio" ha aggiunto Abramo.
"Adesso per la pineta aspettiamo le prime piogge per capire il progetto per il futuro. Ma la durata non è prevedibile, sicuramente nel tempo sarà necessario attribuire più operai di Calabria verde a Catanzaro per un riequilibrio con le altre province " ha aggiunto il sindaco.
In meritoalla richiesta di tempi certi di interventoil primo cittadinoèstato chiar: "Ricognizione significa vedersela reazione del terreno e vedere il numero di alberi da abbattere,  Impossibile dare tempistiche. Per le piogge abbiamo invece fatto una riunione per ripulire i fiumi e fare manutenzione.  La questione riguarda la Regione come competenza, gi sono rifiuti nei letti dei fiumi e vanno ripuliti immediatamente perché noi sindaci dobbiamo prevenire perché rischiano di essere aggrediti in caso di eventi tragici" ha concluso Abramo.

Banner

"Diversi i cittadini che hanno avuto danni e che avranno risarcimento attraverso una domanda apposita alla quale seguirà una perizia tecnica che stabilirà ristori che la Regione dovrà dare" ha reso noto Abramo parlando con i giornalisti a margine della conferenza stampa al Comune.

"Abbiamo messo in atto un'attività ricognitiva per la pineta di Siano. La pineta di Siano va messa in sicurezza per la pubblica incolumità. Non ci sono tempistiche certi perché dipende dalle specie da ripristinare e dagli effetti del fuoco sulle piante.  In alcune aree ci sarà la ripresa vegetativa come le sughere. Da subito stiamo facendo una ricognizione e successivamente osservare gli effetti, i lavori da fare al momento sono solo ricognitivo. L'azienda forestale è interessata non solo alla pineta di Siano ma anche all'area verdevdella Cittadella regionale e del Parco della Biodiversità" . Queste le parole del Commissario di Calabria Verde a conclusione della riunione sulla pineta di Siano.

Presente alla riunione anche il presidente dell'ordine degli agronomi di Catanzaro che ha spiegato come la pineta di Siano sarà 'ripopolata' con alberi della macchia mediterranea

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner