Destrutturare gli stereotipi di genere, il Centro Antiviolenza “Mondo Rosa” avvia il progetto “S.POT. Sensibilizzare e Potenziare”

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Destrutturare gli stereotipi di genere, il Centro Antiviolenza “Mondo Rosa” avvia il progetto “S.POT. Sensibilizzare e Potenziare”

  09 luglio 2024 10:02

Destrutturare gli stereotipi di genere, sensibilizzare la comunità, e fornire strumenti efficaci per riconoscere, prevenire e contrastare la violenza contro le donne. È il cuore del progetto del Centro Antiviolenza “Mondo Rosa” del Centro calabrese di solidarietà Ets S.POT. Sensibilizzare e Potenziare che si pone come obiettivo quello di creare una cultura condivisa di rispetto e parità tra le persone.

Il progetto – finanziato dalla Regione Calabria, grazie alla ripartizione delle risorse del «Fondo per le politiche relative ai diritti e alle pari opportunità» - Annualità 2022  - mira a: destrutturare gli stereotipi di genere; sensibilizzare e informare la comunità sulla violenza di genere; fornire strumenti per riconoscere, prevenire e contrastare la violenza sulle donne; promuovere una cultura di rispetto e parità di genere; prevenire comportamenti violenti attraverso l’educazione e la sensibilizzazione.

Banner

Il progetto prevede una serie di interventi mirati, ampliando e potenziando i servizi già offerti dal Centro Antiviolenza Mondo Rosa, come: campagne di sensibilizzazione: Le operatrici condurranno mensilmente campagne nei contesti più degradati e isolati della regione; rafforzamento dei servizi specialistici: Potenziamento dei servizi di accoglienza, sostegno e supporto professionale per le donne vittime di violenza; campagna di comunicazione: Creazione e diffusione di un video contro la violenza di genere su tutti i social media.

Banner

Le attività del progetto sono strutturate in una serie di aree di intervento: Ascolto Telefonico e Prima Accoglienza (Accoglienza telefonica gestita da operatrici formate; colloqui di prima accoglienza con professioniste specializzate; assistenza psicologica attraverso colloqui individuali e di gruppo); sostegno sociale e socio-lavorativo (Informazione e accompagnamento ai servizi di protezione e assistenza, supporto all’autonomia abitativa e inserimento lavorativo; sostegno alla genitorialità e protezione per i figli delle vittime); attività di informazione e sensibilizzazione (Interventi educativi nelle scuole e comunità); eventi in occasione di date significative come il 25 novembre e l’8 marzo; realizzazione di un video contro la violenza di genere.

Banner

Le beneficiarie saranno identificate attraverso gli sportelli antiviolenza e campagne di promozione del progetto. Tra i beneficiari indiretti ci saranno le famiglie delle vittime, la comunità locale e le istituzioni pubbliche e private.

Le attività del progetto si svolgeranno presso la sede del Centro Antiviolenza Mondo Rosa nel Comune di Catanzaro, provincia di Catanzaro, regione Calabria.

Il progetto si distingue per la sua metodologia centrata sulla relazione e sulla fiducia, offrendo prestazioni trasformate in relazioni umane. L'approccio individualizzato parte dall’ascolto e dalla valorizzazione dei racconti delle donne, promuovendo un cambiamento culturale e strutturale nella comunità.

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner