Domani al via il Congresso Nazionale di Fsp Polizia

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Domani al via il Congresso Nazionale di Fsp Polizia
Walter Mazzetti
  07 luglio 2021 17:38

Prenderà il via domani, a Pomezia, il Congresso Nazionale Fsp Polizia di Stato, che si celebrerà nei giorni 8 e 9 luglio. La due giorni sarà aperta, a partire dalle ore 14, dai saluti di rappresentanti del dipartimento della Pubblica sicurezza, e poi politici e parlamentari, a cominciare dal vice capo della Polizia vicario, Maria Luisa Pellizzari. Dal mondo politico, fra gli altri, il senatore Maurizio Gasparri (FI), anche membro della Commissione Difesa; il deputato Enrico Borghi (Pd), anche componente della Commissione Difesa e del Copasir; il deputato Emanuele Prisco (FdI), anche componente della Commissione Affari costituzionali della Presidenza del consiglio e Interni.    

I lavori congressuali, poi, saranno preceduti da una tavola rotonda, trasmessa anche in diretta streaming, dal titolo “40 Anni dalla Legge 121: Storia di una riforma visionaria e di diritti ancora negati”. A questo incontro, che avrà inizio alle ore 16, presso l’SHG Hotel Antonella di Pomezia (RM), e che sarà moderato dalla giornalista Valentina Bisti, parteciperanno il Capo della Polizia, Lamberto Giannini; il sottosegretario alla Presidenza del consiglio con delega alla sicurezza della Repubblica, Franco Gabrielli; il ministro per le Pari Opportunità e la famiglia, Elena Bonetti; il sottosegretario di Stato del Ministero dell’Interno con delega per le materie di competenza del dipartimento della Pubblica sicurezza, Nicola Molteni; il Segretario generale Fsp Polizia, Valter Mazzetti.

Banner

“Questo importante appuntamento – afferma Mazzetti - sarà l’occasione non solo per un doveroso confronto democratico all’interno della nostra organizzazione sindacale, ma anche per una riflessione profonda sui mutamenti socio-politici in atto e sulla conseguente necessità di modernizzare il sindacato, facendo nostra una ‘prospettiva allargata’ capace di coniugare i diritti dei poliziotti con la tutela dei bisogni dei cittadini, garantendo al tempo stesso più elevati standard di crescita democratica e di sviluppo economico”.

Banner

 

Banner

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner