Domani l'ultimo saluto al prof. Enzo Milano, personaggio di spicco del basket catanzarese

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Domani l'ultimo saluto al prof. Enzo Milano, personaggio di spicco del basket catanzarese

  20 settembre 2022 17:40

Domani alle 11 nella Chiesa di Santa Croce i funerali dell’avvocato Vincenzo Milano. Stimato professionista e dirigente dell’IACP era più conosciuto come il prof. Enzo Milano. Una popolarità pienamente meritata nel campo dello sport per il contributo che ha saputo dare alla pallacanestro. Come forte ed elegante giocatore prima e, poi, con la sua società –la SS Milano- vera fucina di giovani catanzaresi. Sotto la guida di Enzo Milano, infatti, tanti ragazzi della nostra Città “resistenti” alle sirene del calcio hanno scelto il basket. Severo nel suo ruolo di allenatore la “Milano” ha regalato agli sportivi catanzaresi nella struttura del “Palazzetto di Via Paglia” momenti di intensa partecipazione.

Un grande merito, frutto del suo carisma, va dato al prof. Milano per aver saputo coinvolgere anche le famiglie dei suoi atleti sempre presenti sugli spalti del “Palazzetto” per fare il tifo specie in occasione di scontri di campanile. E non poteva essere diversamente: nella pratica della pallacanestro Enzo Milano ha coinvolto i propri figli Antonio, Gianluca, Marsia. La scomparsa di Enzo Milano ha provocato tristezza in tanti amici e compagni che hanno giocato con lui. Lo ricordano all’unisono in poche ma efficaci e commosse parole l’ing. Vincenzo Belmonte anche loro giocatori, dirigenti e “innamorati” del basket.

Banner

Enzo Milano è stato sicuramente una figura di grande prestigio nella pallacanestro catanzarese. Indelebile il ricordo di una stagione agonistica disputata con i colori dello Sporting Club di Vibo Valentia. Ricordiamo Enzo anche nelle sue partite da giocatore con la Scalfaro quando il basket si praticava alla presenza di pochi fans nel campetto di Villa Margherita su un campo in cemento. Difensore grintoso ma sempre leale con gli avversari Enzo aveva una sua specialità: i tiri a canestro da tre punti anche da posizioni impossibili. Enzo si può racchiudere in un “medaglione” : statura morale, sposo e padre esemplare. Indimenticabile. Ciao Enzo”. Alla vedova Elena, ai figli Antonio, Gianluca e Marzia le condoglianze della Nuova Calabria. (enzo cosentino)

Banner

Banner

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner