Ecosistem beach soccer, riconoscimento del Comune di Catanzaro per i risultati dell’ultimo campionato italiano

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Ecosistem beach soccer, riconoscimento del Comune di Catanzaro per i risultati dell’ultimo campionato italiano

  06 settembre 2019 15:16

di FRANCESCO IULIANO

«Come Amministrazione comunale, sono consapevole che dovremmo fare di più per  voi e per quanti, nella nostra città, praticano lo sport ad ogni livello. Purtroppo, come altre amministrazioni, abbiamo le mani legate da quelle che sono le risorse che ci vengono messe a disposizione. Mi auguro che in futuro vi possiamo dare l’aiuto che meritate. Per questa volta, il nostro gesto di vicinanza è una targa ricordo che vi consegniamo per  complimentarci con voi per l’ottimo risultato ottenuto nell’ultimo torneo nazionale di beach soccer. Grazie per aver tenuto alto il nome della città di Catanzaro».

Banner

Lo ha detto l’assessore comunale allo sport, Domenico  Cavallaro, incontrando questa mattina, nella sala Concerti di Palazzo De Nobili, una rappresentativa della squadra dell’Ecosistem beach soccer, qualificatasi al quarto posto nell’ultimo campionato italiano di specialità. Un piazzamento valorizzato dall’assegnazione del premio Fair Play della Lega Nazionale Dilettanti della Figc.  Ad accompagnare gli atleti, il presidente Giuseppe Procopio, dirigenti e tecnici. Con la squadra anche il gruppo dei giovani calciatori con il preparatore Lello Moniaci.

Banner

Alla cerimonia ha presenziato, altresì, il presidente del Comitato Regionale Calabria della Figc-Lnd, Saverio MIrarchi che, dopo essersi complimentato con i dirigenti della Ecosistem per il lavoro che svolgono a favore dei giovani atleti, ha ricordato come l’avventura del beach soccer nella città capoluogo sia nata, più di venti anni fa, dopo che una società, nella quale militava lo stesso presidente, partecipò ad uno dei tornei che all’epoca, si giocavano sotto l’egida dei  Venta club.

Banner

«Erano i primi tornei che si giocavano in spiaggia – ha ricordato Saverio MIrarchi -. Con Francesco Procopio, Salvatore Caputo e qualche vecchia gloria decidemmo di partecipare al torneo che si giocò sulla spiaggia di Caminia. Lo vincemmo, e da quel momento in poi, fu un crescendo di popolarità di questa nuova disciplina che, dopo qualche anno, ha incontrato l’interesse anche della Lega Nazionale Dilettanti della Figc. Quella squadra oggi è l’Ecosistem. La stesa che oggi stiamo celebrando come la formazione tra le quattro migliori d’Italia».

L’ultimo passaggio dell’intervento di Saverio Mirarchi è stato rivolto all’Amministrazione comunale. Un invito a adoperarsi affinché il beach soccer nazionale torni sulle nostre spiagge. «E’ da qualche anno, ormai, che non ospitiamo una tappa del campionato italiano. Un appuntamento che, quando è stato organizzato, ha sempre portato ottimi risultati in termini di presenze e di interesse. Mi auguro che si lavoro per riportare questo sport sulle nostre spiagge».

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner