Eliminazione barriere architettoniche, le associazioni: “Buone notizie per i portatori di handicap”

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Eliminazione barriere architettoniche, le associazioni: “Buone notizie per i portatori di handicap”
Barriere architettoniche nel capoluogo di regione
  18 agosto 2021 23:45

“Apprendiamo che la Giunta Regionale della Calabria, su proposta del presidente della Regione, Nino Spirlì, e dell’assessore regionale al Welfare, Gianluca Gallo, ha approvato il Piano per l’eliminazione delle barriere architettoniche. La delibera prevede che i comuni calabresi inseriscano nel proprio piano di Protezione civile i contenuti dei progetti per il superamento delle barriere architettoniche, attraverso l’analisi dei percorsi e la carta delle vie su cui dovranno essere segnalate le barriere architettoniche”. Lo affermano Giorgio Ventura (ONMIC-Opera Nazionale Mutilati Invalidi Civili); Antonio Sabatino (UNMS - Unione Nazionale Mutilati per Servizio); Luigi Cuomo(ANMIL) Associazione Nazionale fra Lavoratori Mutilati e Invalidi del Lavoro); Massimo Santo Ref. “Vivibilità e qualità della vita” - Associazione promozione sociale 'A Filanda. 

“Una simile iniziativa non può che essere accettata con favore dalle nostre Associazioni che da sempre si battono per l’abbattimento delle barriere e contro tutte le discriminazioni cui sono soggetti i cittadini portatori di disabilità.  Centinaia di cittadini disabili incontrano ogni giorno ostacoli, spesso insormontabili, nelle loro attività quotidiane. La nostra società, al di la dei proclami e delle buone intenzioni, non offre a tutti gli stessi diritti e le stesse opportunità. Pensiamo alle persone non vedenti, a quanti hanno problemi di deambulazione e pertanto non possono muoversi senza l’aiuto di strumenti aggiuntivi tipo carrozzine o strumenti di sostegnoPer questo, esprimiamo soddisfazione per la delibera della Giunta Regionale che dovrà essere raccolta e attuata dagli enti territoriali. Il nostro auspicio è che i comuni calabresi rispondano con sollecitudine alla direttiva regionale e rendano operative, al più presto, le indicazioni della giunta. Il Presidente della Repubblica Mattarella, lo scorso 3 dicembre, in occasione dell’ultima giornata internazionale per i diritti delle persone con disabilità, ha sottolineato che: “Il livello di civiltà di un popolo si misura anche dalla capacità di assicurare alle persone con disabilità inclusione, pari opportunità, diritti e partecipazione a tutte le aree della vita pubblica, sociale ed economica”, scrivono. 

Banner

“Restiamo quindi fiduciosi che le disposizioni della Giunta Regionale vengano attuate dai vari comuni in un lasso di tempo ragionevole, perché la disabilità, purtroppo, non concede dilazioni”.

Banner

Banner

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner