Estate 2021. Gli operatori del settore turistico: "E' andata bene ma la pandemia ha condizionato molto"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Estate 2021. Gli operatori del settore turistico: "E' andata bene ma la pandemia ha condizionato molto"

  07 settembre 2021 15:15

La stagione estiva 2021 volfe al termine. Per gli operatori del settore è andata bene ma la pandemia ha condizionato molto le attività 

La stagione estiva sembra essere terminata forse con troppo anticipo quest'anno a causa dell'ondata di maltempo che ha costretto molti lidi a chiudere e che ha "convinto" molti turisti ad abbandonare la vacanza al mare.

Banner



Una stagione che si spera però possa continuare, tempo permettendo, almeno fino a fine mese. Intanto si tirano le somme per questa seconda estate in cui il Covid 19 ha ancora condizionato le attività. 
Ascoltando gli operatori balneari del Soveratese emerge un dato fondamentale, quello del miglioramento rispetto al 2020 ma con molti condizionamenti.

"La stagione estiva 2020 era iniziata prima, quest'anno siamo partiti dopo e si è concentrato tutto nel mese di agosto.  Segnale di una impreparazione che affligge il settore nella nostra regione ' ci dice il titolare di un Lido di Soverato. "Purtroppo non abbiamo potuto dare vita ad una serie di eventi che solitamente facciamo in estate. Qui la musica e gli eventi live ci sono sempre stati mentre quest'anno per via del Covid abbiamo preferito non fare nulla" aggiunge il titolare dell'attività sita sul lungomare di Soverato.

La ristorazione sembra essere andata bene ovunque, investire sul settore food sembra essere la strada giusta se si punta sulla qualità. 
"Una stagione migliore rispetto l'anno scorso con turisti oriundi e molti campani" ci dice Salvatore Riccio, rappresentante degli operatori balneari della Perla dello Jonio. "C'era da parte del turista una certa attenzione che prima non esisteva. Penalizzato il popolo della notte ma speriamo sia l'ultima stagione in pandemia. Nel Soveratese è necessario tornare alla normalità e diffondere la cultura dell'accoglienza del turista" conclude Riccio. 
Nella zona di Montauro la valutazione della stagione è positiva con una crescita del turismo italiano, pochi gli stranieri in questa seconda estate in piena pandemia.

Banner

La stagione balneare 2021 sta volgendo al termine da sottolineare la gestione positiva degli stabilimenti balneari a fronte del secondo anno di Covid: regole rispettate, nessun focolaio originato dall’affollamento delle spiagge e flusso di turisti forse superiore alle attese.

Banner

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner