E…state ad Amaroni, dopo il grande successo di Enzo Avitabile, domani social day con "U figghju & Colacino"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images E…state ad Amaroni, dopo il grande successo di Enzo Avitabile, domani social day con "U figghju & Colacino"

Su tutti, il "groove" con la magia e il ritmo di Enzo Avitabile.

  01 agosto 2023 13:56

E…state ad Amaroni, la programmazione degli eventi promozionali in chiave turistica e culturale del progetto per la valorizzazione dei borghi della Calabria finanziato dalla regione, al 2^ appuntamento con Etnie sonore – Rassegna di musica Mediterranea.

 

Banner

 

Banner

Banner

Su tutti, il "groove" con la magia e il ritmo di Enzo Avitabile, che bissa il successo del 10 agosto 1997 sempre qui ad Amaroni nella splendida e danzante cornice dell'anfiteatro comunale stracolmo di gente da ogni angolo della Calabria e non.

L’anfiteatro comunale è divenuto luogo di contaminazioni con l’ausilio di strumenti e vocalità etniche. Un interessante dialogo tra diverse culture del Mediterraneo.

L’incanto inizia a prendere forma con Boto Cissokho, l’artista senegalese “griot”, poeta e cantore, polistrumentista, che rapisce il pubblico attraverso il suono della kora, il tradizionale strumento della cultura mandinka.

Cissokho e il suo gruppo di straordinari musicisti, Fabio Tropea e Djibril Gningue, hanno consegnato ad Amaroni un patrimonio di sonorità culturali, fatto di Terra e radici, particolarmente apprezzato.

La prima serata della rassegna è stata un susseguirsi di emozioni e stili musicali; dall’ Africa al sound della band Folkn’Roll, musicisti provenienti dall’area centrale della Calabria, che porta avanti un progetto musicale di promozione culturale attraverso il ritmo travolgente e un repertorio di brani che spazia dal folk al rock, dalle cover a pezzi inediti. Due ore di pura energia, bravura e impegno sociale attraverso la musica. Il claim che caratterizza la seconda giornata di Etnie Sonore è Groove!

Con Enzo Avitabile&Bottari di Portico l’Anfiteatro Comunale Nicholas Green diventa il proscenio del soul partenopeo. È un susseguirsi di ritmi e brani che trascinano i circa 4 mila spettatori, giunti da tutta la Calabria per assistere all’esuberante e coinvolgente performance del maestro Avitabile, che non “accetta diserzioni” richiamando tutti alle “mani ncoppa ‘o Groove”.

Avitabile torna nella cittadina del miele dopo quasi 30 anni, unica tappa in Calabria del 2023, e supera confini linguistici, geografici, stilistici. Ricorda James Brown, Mori Kante, Tina Turner e tanti altri artisti con cui ha duettato. Omaggia Fabrizio De Andrè, con la rivisitazione napoletana de La Guerra di Piero, e Pino Daniele, con l’indimenticabile Terra Mia.

“L’amma a’ fa?”, “abballate guaglio’ ”, “groove” sono il richiamo rivolto da Avitabile all’oceanica folla a seguirlo nel ritmo del soul e della black music con la danza, le movenze del corpo.

La contaminazione è totale; il ritmo scandito dai Bottari, diretti dal capopattuglia, è suggestivo, travolge, incanta. Le botti, i tini e le falci richiamano antiche cadenze in una proposta musicale innovativa e in perfetta armonia con il sound autentico del grande Enzo Avitabile.

Una serata intensa anche sotto il profilo emotivo, con la musica che veicola importanti contenuti sociali, comprensibili a tutti nel suo essere linguaggio universale. Ma E…state ad Amaroni continua e già il 2 agosto a ospiterà un altro appuntamento del cartellone estivo che vede protagonisti Enzo Colacino e il figlio Ivan con un grande spettacolo di musica e intrattenimento.

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner