Europee 2024, Corsi: “A Catanzaro città e in provincia non c’è stato nessun effetto Salvini o effetto Vannaci, ma solo l’effetto Mancuso”

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Europee 2024, Corsi: “A Catanzaro città e in provincia non c’è stato nessun effetto Salvini o effetto Vannaci, ma solo l’effetto Mancuso”
Palazzo De Nobili a Catanzaro
  19 giugno 2024 09:26

"In Calabria e in particolare a Catanzaro città e in provincia non c’è stato un “effetto Salvini” o un “effetto Vannacci”, come superficialmente detto dal commissario della Lega Saccomanno, ma semplicemente un “effetto Filippo Mancuso” che qualcuno vorrebbe sottovalutare o mettere in ombra. Ma mai come in questa occasione sono i numeri a parlare. Cominciamo dalla città di Catanzaro dove Mancuso, da solo, vale il 16% con i suoi 4.386 voti su un totale di 5.041 della Lega, lasciando a tutti gli altri candidati messi assieme il 2%. Si pensi al risultato deludente del candidato “identitario” di Salvini, il generale Vannacci, che a Catanzaro ha raccolto  appena 418 preferenze nonostante il grande battage pubblicitario e il sostegno di tutti i cosiddetti big della Lega calabrese. E anche a livello provinciale, dove la Lega prende il 14%, il contributo di Filippo Mancuso è impressionante, al punto che possiamo dire che la gente ha votato il presidente del Consiglio regionale sul piano personale. Oserei persino dire che se l’amico Filippo si fosse candidato con un altro partito, meno indigesto ai calabresi, avrebbe preso il doppio delle preferenze".  Lo scrive in una nota il consigliere comunale, Antonio Corsi


"Invece di sottolineare il ruolo fondamentale della candidatura trascinante di Mancuso, il commissario Saccomanno tende quasi ad ascrivere a sé il buon risultato della Lega o alle politiche di Vannacci e Salvini. Il presidente Mancuso viene da un’esperienza civica al Comune di Catanzaro e ha trasferito nella Lega questi valori, al punto che anche consiglieri come me non organici hanno deciso di sostenerlo. Ma se la Lega è quella disegnata dal commissario, mi guarderò bene dall’aderire a un progetto che non condivido e continuerò anch’io a mantenere un profilo civico e indipendente al Comune di Catanzaro.
Auspico che tutti gli interlocutori politici che tengono alla Calabria e a Catanzaro e sanno certamente leggere i risultati elettorali meglio del commissario della lega, riconoscano che Filippo Mancuso è l’interlocutore più forte e più credibile per un progetto di ampio respiro nell’area centrale della Calabria. Se ne facciano una ragione coloro che giocano ad ascrivere a se stessi un risultato elettorale straordinario e personale".
 

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner