Europee, il Comune chiede l'effettiva disponibilità agli iscritti nell'albo scrutatori

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Europee, il Comune chiede l'effettiva disponibilità agli iscritti nell'albo scrutatori

  05 aprile 2024 14:40

Una manifestazione di interesse per recepire l’effettiva disponibilità degli iscritti all’albo degli scrutatori all’esercizio delle funzioni richieste in vista delle elezioni europee dell’8 e 9 giugno prossimi. E’ la proposta che la vicesindaco Giusy Iemma, in qualità di presidente della Commissione elettorale comunale, ha  avanzato con l’obiettivo di risolvere e superare le criticità legate alla nomina degli scrutatori per sorteggio che, nelle scorse tornate elettorali, ha visto numerose rinunce causando problemi per la funzionalità dei seggi.

“Nelle recenti consultazioni - commenta Iemma -, l’assenza degli scrutatori designati, all’atto dell’insediamento dei seggi, ha provocato notevoli ritardi nell’avvio dei lavori. Un sorteggio effettuato su tutti i nominativi che compongono l’albo degli scrutatori – risalente a diversi anni addietro - purtroppo, non è utile a coprire il fabbisogno di tutti i seggi a causa dell’indisponibilità, spesso comunicata in ritardo, da parte di tanti designati. Per evitare, quindi, sovraccarichi di lavoro per gli uffici e non compromettere il buon andamento degli adempimenti elettorali, ho avanzato la proposta di procedere con una manifestazione di interesse, riservata agli iscritti all’albo, tramite cui gli stessi possono esprimere, inviando una e-mail ad un indirizzo dedicato, la propria disponibilità ad esercitare l’attività di scrutatori nelle giornate dell’8 e 9 giugno. Così facendo, da questo sottoelenco si potrà poi successivamente procedere ad un sorteggio delle persone che siano realmente interessate e nella possibilità di assolvere alle funzioni richieste e retribuite per legge”.

Banner

La proposta – che ha raccolto i pareri favorevoli anche degli altri componenti della commissione Antonio Barberio, Igea Caviano e Alessandra Lobello -  è stata quindi indirizzata all’attenzione del Ministero dell’Interno, con un quesito formulato dall’Ufficio elettorale di Palazzo de Nobili, di cui è responsabile Franco Catanzaro, nell’auspicio di poter avere il via libera in tempi utili in vista della tornata di giugno.

Banner

Banner

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner