Facoltà Medicina, Pitaro (Pd): “Opportuna e indispensabile mobilitazione della città”

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Facoltà Medicina, Pitaro (Pd): “Opportuna e indispensabile mobilitazione della città”
L'avvocato Francesco Pitaro
  18 settembre 2022 20:09

 “Trovo opportuna e indispensabile, giunti a questo punto, la proposta (programmata per giovedì) di mobilitazione della città e di tutte le sue istanze politiche, economiche, sociali e culturali. E utili e ben argomentati, i propositi anche estremi (sciopero della fame) esplicitati dal segretario del Pd Fabio Celia, a tutela della facoltà di  Medicina e Chirurgia dell’Umg. Cioè di un segmento fondamentale della società catanzarese, per storia, prestigio accademico e per la molteplicità di utilità economiche che interessano l’intero territorio”.

Lo scrive in una nota l’esponente del Pd, Francesco Pitaro, candidato nel Collegio senatoriale Catanzaro-Vibo-Reggio della Calabria.

“Tutto ciò, da qualche settimana è sottoposto ad attacchi che, non avendo motivazioni ragionevoli a supporto, appaiono per qual che effettivamente sono: attacchi diretti e spropositati alla città capoluogo della Calabria. Attacchi che hanno trovato, come ha denunciato di recente la Fp Cgil  Area Vasta, agganci nei ‘cavalli di Troia’ dell’istituzione del corso di laurea di Medicina e Tecnologie digitali nell’Unical e nei bandi di reclutamento di ricercatori destinati ad attività cliniche per indebolire e affossare ‘Medicina’ a Catanzaro. A cui si sono aggiunte le mire dell’Unical ad  avere un doppione di ‘Medicina’ a Cosenza, divenute più insistenti per l’avallo ottenuto dal Presidente della Regione.
Dinanzi a ciò, oltre alla necessità che tutte le forze politiche e le Istituzioni locali reagiscano unitariamente, per fermare il tentativo di depauperare la facoltà di Medicina dell'Umg e indebolire ulteriormente l’equilibrio socio-economico di Catanzaro, c’è bisogno della mobilitazione, forte e determinata, dei cittadini.
Trovo altrettanto utile che dell’intera vicenda siano opportunamente e formalmente ragguagliati, per le implicazioni sociali che potrebbero aversi qualora l’ostinazione dell’Unical non si arrestasse, il Prefetto e il Ministero competente”.

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner