Fede&Culti. “Nella Chiesa con Maria”, presentato a Soverato il libro di mons. Giuseppe Silvestro

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Fede&Culti. “Nella Chiesa con Maria”, presentato a Soverato il libro di mons. Giuseppe Silvestro

  09 novembre 2021 23:11

 L’8 novembre 2021 alle ore 17:30 presso l’Istituto Maria Ausiliatrice di Soverato si è tenuto un convegno di presentazione dell’ultimo volume di monsignor Giuseppe Silvestre dal titolo “Nella Chiesa con Maria”. L’evento ha avuto l’approvazione della Curia arcivescovile di Catanzaro.

Dopo i saluti del vicario generale dell’Arcidiocesi di Catanzaro-Squillace, mons. Gregorio Montillo e della madre superiora e direttrice dell’Istituto ospitante, suor Maria Pisciotta, sono intervenuti, in dialogo con l’autore, giuristi di caratura accademica (del Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università Magna Graecia di Catanzaro) e di diversa estrazione disciplinare. E ciò ha contribuito a rendere ancora più feconda la conversazione.

Banner

L’evento è stato introdotto, moderato e coordinato da Marco Grande, che ha tracciato una panoramica del trattato, esaltandone lo spessore teologico e culturale, descrivendo la “bipartizione contenutistica di Ecclesiologia e Mariologia, in cui il prof. Silvestre (meglio conosciuto dai fedeli come “don Pino”) ha descritto con la sua consueta chiarezza una profonda riflessione sugli aspetti che involgono e correlano la disciplina mariologica con quella ecclesiologica, senza mai trascurare l’approccio storico, partendo da periodi piuttosto risalenti fino all’età contemporanea.

Banner

Nella premessa si è avuto modo di far cenno che l’opera letteraria, per quanto ben saldamente ancorata ai canoni della ricerca scientifica, si presenta di agevole lettura, anche per i meno esperti e concede a qualunque lettore una vera e propria “scolarizzazione teologica” in ogni suo paragrafo.

Banner

Dopo l’introduzione è iniziata la fase più strettamente dialogica. Si segnalano, in ordine di intervento, le riflessioni di Alberto Scerbo, che si è soffermato sulla “nuova idea di Chiesa”, dopo il Concilio Vaticano II; sulla dottrina sociale della Chiesa e sulla “veste” di Maria nella prospettiva storica. Luigi Mariano Guzzo ha incentrato il dialogo con don Pino sulle “comunità ecclesiastiche di base”; sul concetto di Maria nella pietà popolare e sulla sua “immagine”, in senso lato, nella società. Paola Chiarella si è concentrata sul “dialogo ecumenico” dopo la scissione con la Chiesa protestante e sui risultati di questo dialogo, anche con la Chiesa ortodossa. Anna Liberata Melania Sia ha focalizzato il suo intervento sul “ruolo” di Maria nella Chiesa e nella società contemporanea. Infine, Sebastian Ciancio ha approfondito il colloquio sulla capacità di mons. Silvestre – sviluppata da tantissimo tempo e percepibile nel volume – di rendere intellegibile la teologia anche ai “non addetti ai lavori”.

È stata, quindi, una proficua occasione di confronto su tematiche davvero peculiari, che hanno tenuto conto sia degli aspetti laicali, sia dell’importanza del dialogo interreligioso. Un’opportunità per conoscere ed approfondire alcuni fondamentali profili di teologia della Chiesa e di organizzazione ecclesiale, anche in una prospettiva storico-sociologica.

Don Pino Silvestre, già missionario in Brasile, è rettore della Chiesa del Monte di Catanzaro e, oltre a ricoprire molti incarichi di indiscusso prestigio nella Arcidiocesi Metropolitana di Catanzaro, è docente emerito di Ecclesiologia e Mariologia nell’Istituto teologico calabro (aggregato alla Pontificia Facoltà di Teologia dell’Italia Meridionale). Il suo legame con l’accademia lo ha indotto ad occuparsi anche di Diritto ecclesiastico e canonico. Don Pino, infatti, è cultore scientifico di queste discipline presso l’Università Magna Graecia di Catanzaro.

 

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner