Federfarma Catanzaro incontra i candidati a sindaco della città: sul tavolo le idee sul ruolo delle farmacie

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Federfarma Catanzaro incontra i candidati a sindaco della città: sul tavolo le idee sul ruolo delle farmacie
Galati, Fiorita, Campo, Defilippo, Talerico, Di Lieto e Donato
  24 maggio 2022 14:36

di FRANCESCO IULIANO 

La farmacia come presidio sanitario territoriale di prossimità da valorizzare. E’ stato questo il tema dell’incontro organizzato da Federfarma Catanzaro  con i candidati a sindaco della città capoluogo. 

Banner

All’incontro, allestito nella sala del Consiglio provinciale, al primo piano di Palazzo di Vetro, sede dell’Ente intermedio, non ha partecipato l’onorevole di Fratelli d’Italia, candidata a sindaco, Wanda Ferro, impegnata nell’organizzazione della convention di oggi pomeriggio con ospite, Giorgia Meloni.  Wanda Ferro, per l’occasione, ha inviato un messaggio di scuse per la non partecipazione, letto in apertura dalla giornalista Maria Rita Galati, moderatrice dell’incontro.

Banner

Erano presenti, invece, Nino Campo, Nicola Fiorita, il presidente di Federfarma Catanzaro, Vincenzo Defilippo, Antonello Talerico, Francesco Di Lieto e Valerio Donato.

Banner

Le farmacie - è stato detto in apertura dei lavori -, costituiscono un importante presidio sanitario, diffuso capillarmente, che sarà ulteriormente valorizzato per avvicinare sempre di più l’assistenza e la disponibilità di servizi ai cittadini. 

Campagne di promozione di stili di vita salutari, promozione di specifiche iniziative volte alla individuazione dei soggetti a rischio ed alla diagnosi precoce, partecipazione alle campagne di screening, coinvolgimento, di tutoraggio e supporto ai pazienti per una più efficace aderenza alle terapie nelle patologie croniche, sono solo alcune dei servizi che oggi offrono le farmacie del territorio. 

Per migliorare l’offerta, però, i titolari delle farmacia hanno la necessita di un dialogo e di un rapporto più proficuo con l’Amministrazione comunale.

Poco più di tre le domande proposte dal direttivo di Federfarma ai candidati a sindaco. Domande che, al di là di aver avuto il merito di conoscere quelli che sono gli indirizzi programmatici dei candidati,  hanno altresì animato il confronto, soprattutto quando si è proposto di voler considerare alla pari delle farmacie, i servizi offerti dai titolari delle parafarmacie. Un dibattito avviato dal candidato Francesco Di Lieto, che ha contestato al presidente De Filippo di considerare i titolarti delle parafarmacie, in possesso dello stesso titolo di studio,  operatori commerciali e non distributori di servizi sanitari, alla stregua dei colleghi farmacisti. 

Viabilità, parcheggi in prossimità delle farmacie per favorire i soggetti deboli, assetto farmaceutico, riorganizzazione dei servizi notturni, istituzione di un tavolo permanente di confronto tra le associazioni di categoria e l’Amministrazione comunale: Domande alle quali i candidati hanno offerto la loro idea e, soprattutto, proposto quelli che sono gli obiettivi contenuti nei rispettivi programmi elettorali.

Oltre a dover rivedere la viabilità nel centro storico per favorire ai cittadini una maggiore fruibilità dei servizi, farmacie comprese, i candidati a sindaco hanno  proposto, altresì, idee su un possibile ed immediato recupero del centro storico con la realizzazione di “salotti cittadini”, la  ridistribuzione delle farmacie, una maggiore offerta dei servizi ai cittadini (consegna dei farmaci a domicilio, centro di prenotazione, primo soccorso con l’ausilio della telemedicina) e, in ultimo, l’istituzione di un tavolo permanente di confronto e di proposte.

 

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner