Festa della donna, l'Associazione Anget ricorda il vero motivo per cui si festeggia l’8 marzo

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Festa della donna, l'Associazione Anget ricorda il vero motivo per cui si festeggia l’8 marzo

  08 marzo 2022 10:49

L'Associazione Anget, con a capo il Presidente Vicario sez. ANGET Palermo , Tenente Commissario Cri Faga Gaetano Rocco e tutto il suo team di psicologi e assistenti sociali, tutte donne, anche quest'anno vuole ricordare l'8 Marzo con quella che è la vera storia del perché si festeggia la donna proprio in questo giorno.....  E lo fa con un fiocco simbolo ed un manifesto davanti alla sede Anget (Associazione Nazionale Genieri e trasmettitori) Ass. d’Arma . Il pomeriggio del 25 marzo 1911, un incendio che iniziò all’ottavo piano della Shirtwaist Company, uccise 146 operai di entrambi gli sessi. La maggioranza di essi erano giovani donne italiane o ebree dell’Europa orientale. Poiché la fabbrica occupava gli ultimi tre piani di un palazzo di dieci piani, 62 delle vittime morirono nel tentativo disperato di salvarsi lanciandosi dalle finestre dello stabile non essendoci altra via d’uscita.

I proprietari della fabbrica, Max Blanck e Isaac Harris, che al momento dell’incendio si trovavano al decimo piano e che tenevano chiuse a chiave le operaie per paura che rubassero o facessero troppe pause, si misero in salvo e lasciarono morire le donne. Il processo che seguì li assolse e l’assicurazione pagò loro 445 dollari per ogni operaia morta: il risarcimento alle famiglie fu di 75 dollari. Migliaia di persone presero parte ai funerali delle operaie.

Banner

"Rispetto, onore, libertà e amore.... Essere donna è progettare oggi il presente, è progettare questa giornata, quella che stai vivendo ORA. Essere donna è la consapevolezza che domani non sarà uguale all’oggi e quindi dovrai progettare e progettare ancora…perchè il futuro, quello, non dipende da noi. Queste sono le parole che ogni uomo deve mettere in pratica con le donne" dice il tenente Comm. Faga.

Banner

Banner

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner