"Fitti incontri spaziali", Natale Viscomi si prepara al congresso mondiale SRI3

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images "Fitti incontri spaziali", Natale Viscomi si prepara al congresso mondiale SRI3
Natale Viscomi
  17 giugno 2021 00:53

Di seguito pubblichiamo il documento che rappresenta la presentazione a quello che sarà l’intervento di Natale Viscomi il 27 giugno al congresso mondiale SRI3 attraverso il quale presenterà il suo ultimo abstract.

S’infittiscono i programmi nel mese di giugno di Natale Viscomi apre Glex 2021 (Global Space Exploration Conference), dove riapre il suo abstract carburante del futuro i potenti mezzi della ricerca. Ripropongo il problema e il tema del futuro spaziale quando si ha una lenta traiettoria di mezzi che percorrono il sistema solare, le galassie per aprire nuove frontiere dove appropriarsi di una nuova fonte di carburante che non può essere più quella terrena. Un invito speciale a visionare il programma come pubblica missione allo spazio per International Astronautical Federation (IAF).

Banner

Mi sorprende: (uno dei temi quello di connettere gli uomini, proteggere quello che conta di più, satelliti locked, e veicoli spaziali che fanno cose incredibili. Nello spazio, avvisano: tempestivamente in caso di maltempo, collegano le truppe sul campo di battaglia, forniscono indicatori di G.P.S per milioni di persone, con 11 orbiter e lander diretti a Marte. Mi riguardo a dare notizie su questo evento a San Pietroburgo. Oggi guardando per caso vidi una persona che ancora vive l’essenza della sua incognita, povera nella vita della solitudine da sprecare al volture della sua povertà e mi ricorda di quanto il tempo rende duri e aridi alla cultura della conoscenza e del mondo che non ama e non è capace di amare per solitudine della sua solitudine culturale e intellettiva. E mi ricorda che riattaccano il 23 Giugno un Hackaton della dashboard di EO! ripreso dalle agenzie spaziali NASA ESA e JAXA Agenzia spaziale giapponese.

Banner

L’hackathon si basa sul successo della Space App Covid 19 Challenge. Mi ripropongo di parlarne in seguito alla fine di questo evento e di studio e novità a seguire sui programmi e temi spaziali che occupano il grande tema del Covid 19 Carità. Mi scuso ancora con chi mi conosceva e doveva impedire ogni realtà nociva alla realtà principale che oscuravano ogni forma di intelligenza e onestà intellettuale di chi non conosciamo e giudichiamo senza conoscere. Il 26 Giugno grande congresso spaziale sul rinascimento e sulle scelte future per l’espansione della civiltà nello spazio da conquistare per un’umanità che ancora dopo il Covid manca per interessi economici e scelte industriali spaziali che possono dare un divenire felice del turismo spaziale delle industrie private.

Banner

Vi raccomando il 27 con l’ultimo mio abstract da presentare alle 14:30 su scala mondiale. La mia teoria sulla scienza che si occupa della difesa planetaria di evitare pericoli e vita della formazione degli asteroidi. Grazie per avermi dato la possibilità di questi eventi che mi riguardano e che vengono a dire che non c’è spot più grande per la Calabria che ama vivere il silenzio della solitudine scientifica spaziale. A chi mi ascolta nella lettura grazie perché abbiamo portato la scienza e la cultura della non conoscenza ai conoscitori della vita che non conosciamo. La vita della scienza è in Calabria. Risparmio qualche considerazione a chi non crede che la scienza sia vita vissuta del creato mondo dello spirito materiale del cosmo e entriamo nel saluto di essere chiamato a far parte del Consiglio d’Insediamento Spaziale Mondiale.

A chi mi sospetta poco attendibile nelle scelte Copernicane che nel mondo viviamo assegna alla sua vita terrena, alla galassia delle scoperte della vita e del mondo che nel mondo che ci circonda. Solleviamo da principi autarchici spaziali che possono portare fino ai confini della conoscenza del mondo e della sua origine materia per il futuro mondo dell’umanità considero questa esperienza eclatante. Lo spazio non è una condizione di lettura di pratiche sfoglie, è l’eletto che elegge la sua stessa elezione alla vita del cosmo a distanza dell’ignoranza che imperversa ancora questo piccolo paese d’Italia americano. Grazie a tutti.

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner