Fossato Serralta. La Pro loco racconta gli edifici storici e i ruderi: il ricavato del libro sarà "devoluto" al restauro della statua di S. Francesco di Paola

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Fossato Serralta. La Pro loco racconta gli edifici storici e i ruderi: il ricavato del libro sarà "devoluto" al restauro della statua di S. Francesco di Paola
Fossato Serralta Chiesa dell'Assunta demolita negli anni 50
  30 luglio 2021 14:07

di CARMINE MUSTARI

L’uomo tende a distruggere materialmente prima e poi obliare totalmente quella che è la memoria storica delle tradizioni, della storia, della cultura, lo fa senza scrupoli, lo fa per incuria o ignoranza, o per cause anche sovrannaturali, eventi non dipendenti dalla volontà umana. Purtroppo nella maggior parte dei casi è la mancanza di attenzione e cura della società se alcune vicende, fatti, culture, manufatti, capolavori d’arte e architettonici, si perdono o addirittura compromessi. Quando accade è una ferita che difficilmente si sana, però esistono anche uomini e donne di buona volontà, che amano le proprie radici, la propria storia e decidono di farla riemergere dagli abissi della memoria. Questo è avvenuto a Fossato Serralta con l’impegno della Proloco Fossato 2000 che da diversi anni si è impegnata nella rivalutazione delle tradizioni e della storia del proprio territorio, non ultima in ordine di tempo, ma di grande importanza, la ricerca  condotta sui caduti di Fossato Serralta nelle due guerre mondiali.

Ruderi Chiesa di San Giorgio in località Savuci

Banner

Attualmente la ricerca si è concentrata sulla storia e le origini dei luoghi di culto, sino ad arrivare alla pubblicazione di un libro documentale sugli edifici attualmente ancora esistenti e su altri dei quali non ne rimane che qualche traccia e qualche rudere. Il libro che non è un’iniziativa editoriale, ma solo un pretesto per rinnovare la memoria di chi già ha dei vaghi ricordi, ma anche di informare chi è totalmente all’oscuro di quanto in esso si racconta. Il libro che sarà prodotto dal sodalizio di promozione turistica servirà anche a raccogliere fondi, infatti, al netto delle spese il ricavato servirà a  promuovere il restauro della statua  lignea dedicata a San Francesco di Paola, santo patrono del comune.  

Banner

Ruderi chiesa di Santa Maria della Misericordia o delle Serre

Banner

La statua a quanto pare risulterebbe il più antico simulacro dedicato al santo taumaturgo, infatti allo stato attuale e per come riporta la datata della stessa risalirebbe a 32 anni dopo alla santificazione che è datata il 1º maggio 1519, a soli dodici anni dalla sua morte, durante il pontificato di Papa Leone X (al quale predisse l'elezione al soglio pontificio quando questi era ancora bambino), evento molto raro per i suoi tempi.

“Con l’uscita di questo libro – dichiara Luciano Dornetti presidente della Proloco Fossato 2000” -  sponsorizzato dal  comune di Fossato Serralta, sono state messe in luce la storia delle chiese in ambito del territorio di Fossato Serralta tra il XVI e il XX secolo, in particolare del capoluogo Fossato Serralta e delle frazioni Maranise, Savuci, Noce (oggi ricadente nel territorio del comune di Sorbo San Basile) e della chiesa di Santa Maria della Misericordia o delle Serre. La storia che è emersa è una storia affascinante e coinvolgente, raccontata da Alessandro Calogero che ne è l’autore, anch’egli figlio di Fossato Serralta, che è stato abile e capace con la sua cultura di storico, ad unire tanti frammenti di storie passate consegnando al lettore un testo gradevole da leggere per la sua scorrevolezza  e nel contempo un racconto testimoniato da documenti, da avvenimenti,  da luoghi ormai sopiti nella memoria, ma che comunque anche se piccola, hanno fatto la storia  di donne e di uomini che hanno lasciato il segno nel nostro territorio, e che meritano di essere riportante con nuovo vigore alla luce".

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner