Fp Cgil Calabria "bacchetta" l'Organismo indipendente di Valutazione (Oiv): "Troppi ritardi"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Fp Cgil Calabria "bacchetta" l'Organismo indipendente di Valutazione (Oiv): "Troppi ritardi"

  24 maggio 2022 12:41

La Fp Cgil Calabria è fortemente preoccupata a causa dei ritardi dell’”Organismo Indipendente di Valutazione” della Regione Calabria nell’esercizio delle proprie funzioni.

Un ritardo definito “intollerabile” da Alessandra Baldari, segretaria generale Fp Cgil Calabria e Ferdinando Schipano, segretario aziendale Fp Cgil Regione Calabria, che con una nota scritta chiedono un intervento urgente al presidente della Regione Calabria, Roberto Occhiuto,  all’assessore al Personale,  Filippo Pietropaolo, al Capo di Gabinetto, Luciano Vigna,  al dirigente generale dipartimento “Organizzazione,  Risorse  Umane” Sergio Tassone.

I sindacalisti Baldari e Schipano spiegano che  tali ritardi, oltre che incidere negativamente sulla gestione complessiva del ciclo della performance della Regione Calabria, e, quindi, provocando inefficienza e ritardi continui, determinando problemi della stessa natura anche a tutti gli enti sub regionali (Arcea, Arsac, Calabria Verde ecc.), in quanto, tale organismo, ha competenza anche su questi enti. Infatti, stiamo assistendo, in maniera continua a sollecitazione da parte di dipendenti regionali che, a fronte di progetti obiettivo espletati negli anni 2018 – 2019, ancora non sono riusciti ad ottenere la validazione degli stessi e il conseguente pagamento degli emolumenti spettanti. Inoltre, gli stessi enti sub regionali, lamentano la mancata validazione delle relazioni della Performance, addirittura degli anni 2018 e seguenti, con conseguente immobilismo degli enti in parola, provocando, conseguentemente, penalizzazioni ai dipendenti”. I sindacalisti continuano così: “Vorremmo rammentare che le disposizioni legislative, la 150/2009 prima, passando per la 114/2014, fino ad arrivare alla 75/2017, hanno attribuito un ruolo fondamentale agli organismi indipendenti di valutazione, all’interno di ciascuna amministrazione, nel processo di misurazione e valutazione delle strutture e dei dirigenti e nell’adempimento degli obblighi di integrità e trasparenza imposti alle amministrazioni.  Questi organismi sono stati, infatti, individuati dalla legge come uno dei soggetti che concorrono a costituire il sistema di misurazione e valutazione delle amministrazioni pubbliche, e sono chiamati a garantire la correttezza del processo di misurazione e valutazione annuale della performance di ciascuna struttura amministrativa nel suo complesso in relazione ai suoi processi e, di riflesso, a presentare una proposta di valutazione dei dirigenti di vertice. Se, però, queste fondamentali competenze non vengono espletate in maniera tempestiva, la conseguenza per la pubblica amministrazione è devastante. Questo è quanto stiamo rilevando in maniera quotidiana negli uffici della Giunta Regionale della Regione Calabria”.

Per poi la conclusione, in cui la Fp Cgil chiede alle autorità chiamate in causa di “intervenire in maniera decisa, al  fine di porre un rimedio rilevante alla problematica segnalata”.

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner