Gagliano: l’acqua un bene prezioso, ma non per tutti

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Gagliano: l’acqua un bene prezioso, ma non per tutti

A Gagliano, l’Amministrazione comunale da mesi, ormai, ha chiuso le tre fontane nel centro del quartiere 

  27 giugno 2024 14:07

di FRANCESCO IULIANO

Banner

“Se non è un accanimento verso il quartiere, allora ci spieghino il perché l’Amministrazione comunale si comporta in questa maniera. Viviamo nel più totale abbandono. Dov’è finita l’attenzione sbandierata dal sindaco durante la campagna elettorale”. 

Banner

E’ solo una delle tante recriminazioni che i residenti del quartiere di Gagliano rivolgono al sindaco Nicola Fiorita. 

Banner

Questa volta, al centro delle proteste, c’è la chiusura delle tre fontane pubbliche (e la rimozione di una delle tre), da sempre a disposizione dei residenti.

“Hanno iniziato con la chiusura della fontana sistemata nella piazza centrale del quartiere. Quindi è stato il turno di quella nei pressi del giardinetto dove c’è il grande albero simbolo del quartiere, per finire con quella sotto la statua della Madonna, nella piazzetta sulla via centrale del quartiere”.

Tre fontane di ‘acqua pubblica’ che i residenti utilizzavano anche per curare fiori e piante che i avevano pensato di sistemare per abbellire le piazzette e gli spazi pubblici.

“Non sappiamo quali siano i motivi per i quali l’Amministrazione abbia deciso di ‘chiudere’ le fontane e di portarne via una. Qualsiasi sia stato il motivo, non è pensabile e non è corretto che, a distanza di mesi, non si pensi ancora ad una soluzione”. 

Con l’arrivo della bella stagione e con l’innalzamento delle temperature, non mettere a disposizione un bene prezioso come l’acqua, vuol dire non avere rispetto verso una parte della popolazione e, soprattutto, non assicurare un servizio ai residenti del quartiere. 

Oltre alle fontane, i residenti di Gagliano chiedono anche la sistemazione/sostituzione delle panchine presenti nelle piazzette e l’installazione di cestini in ghisa (da centro storico) per i rifiuti. “Panchine ormai vecchie e non più utilizzabili. La piazza centrale è sprovvista di cestini per i rifiuti come anche il corso principale ed i giardinetti”.

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner