Gettonopoli, il Gup riunisce i due processi su gestione delle presenze e assunzioni: 30 imputati dal gup (I NOMI)

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Gettonopoli, il Gup riunisce i due processi su gestione delle presenze e assunzioni: 30 imputati dal gup (I NOMI)

  11 gennaio 2022 11:28

di EDOARDO CORASANITI


Tutto insieme. Il giudice dell’udienza preliminare  di Catanzaro ha riunito in un unico fascicolo i due procedimenti di Gettonopoli, il caso giudiziario che a dicembre 2019 ha investito Palazzo de Nobili e che ha spedito il capoluogo all'attenzione dei media nazionali. Al centro dell'inchiesta,  i gettoni di presenza percepiti dai consiglieri comunali durante le commissioni consiliari nel periodo che va da novembre a dicembre del 2018 e assunzioni fittizie e i rimborsi ricevuti per lo svolgimento di mansioni istituzionali invece della normale attività lavorativa. Ad occuparsene adesso sarà il gup Gabriella Logozzo il prossimo 24 febbraio. 

Banner

Oggi in aula c’erano i 19 consiglieri comunali (tra cui anche l’attuale presidente del Consiglio regionale, Filippo Mancuso) che hanno vissuto la storia procedimentale più complessa: dopo l’avviso di garanzia, la Procura ha chiesto l’archiviazione per tenuità del fatto (offesa di particolare tenuità e comportamento non abituale) e l'opposizione di 19 consiglieri comunali che volevano l'archiviazione perché il fatto non sussiste.  Si tratta di Roberta Gallo (difesa da Amedeo Bianco), Francesco Gironda (difeso da Valerio Murgano), Cristina Rotundo (difesa da Amedeo Bianco), Fabio Talarico (difeso da Amedeo Bianco), Antonio Ursino (difeso da Danila Gullì), Luigi Levato (difeso da Helenio Cartaginese), Francesca Carlotta Celi (difeso da Marco Reina)Giulia Procopi (difesa da Enzo De Caro), Rosario Mancuso (difeso da Michele De Cillis), Lorenzo Costa (difeso da Maurizio Belmonte), Giuseppe Pisano (difeso da Pisano Giuseppe), Enrico Consolante (difeso da Flavio Pirrò e Rosario Montesanti), Filippo Mancuso (Difeso da Francesco Iacopino), Agazio Praticò (Difeso da Antonio Lomonaco), Antonio Mirarchi (Difeso da Eugenio Perrone), Fabio Celia (difeso da Eugenio Perrone), Antonio Angotti (difeso da Eugenio Perrone), Manuela Costanzo (difesa da Giuseppe Pitaro), Filippo Mancuso (Difeso da Francesco Iacopino), Agazio Praticò (Difeso da Antonio Lomonaco), Antonio Mirarchi (Difeso da Eugenio Perrone), Fabio Celia (difeso da Eugenio Perrone), Antonio Angotti (difeso da Eugenio Perrone), Manuela Costanzo (difesa da Giuseppe Pitaro),  Rosario Lostumbo (difeso dall'avvocato Vincenzo Ioppoli). 

Banner

Soluzione non gradita al gup, che ha chiesto di riformulare l'accusa per truffa e falso. Detto, fatto: dopo poche settimane il pm Pasquale Mandolfino mette nero su bianco l’accusa  e chiede il rinvio a giudizio. 

Banner

Oggi lo stesso sostituto procuratore ha chiesto la riunione e le difese si sono associate. Il gup Antonietta De Simone ha letto le carte e spedito l’intero fascicolo dal giudice che si occupa del processo dei rimborsi pagati dal Comune alle aziende e che vede imputati 12 persone, tra cui Andrea Amendola, Enrico ConsolanteSergio Costanzo, Tommaso Brutto (dimesso). Ma anche per Antonio Amendola (in concorso con Andrea Amendola),  Carmelo Coluccio e Musielak Elzibieta (in concorso con Tommaso Brutto),  Salvatore Larosa (in concorso con Sergio Costanzo), Sabrina Scarfone (in concorso con Enrico Consolante), Giovanni Merante, Libero Notarangelo (dimesso), Antonio Triffiletti.

Quest'ultimi tre appartengono  esclusivamente al filone relativo ai gettoni di presenza percepiti dai consiglieri comunali durante le commissioni consiliari. Mentre gli altri nove sono si riferisce ai pagamenti che le aziende avrebbero chiesto al Comune per l'assenza dal lavoro dei consiglieri comunali poiché impegnati in attività istituzionali.

Per Nicola Fiorita, Gianmichele Bosco, Eugenio Riccio, Demetrio Battaglia il Gip ha archiviato (si potrebbe dire con "formula piena") definitivamente le accuse  (LEGGI QUI).

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner