Gioia Tauro, i lavoratori non mollano sugli arretrati: “Vogliamo incontrare la vice ministra Bellanova”

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Gioia Tauro, i lavoratori  non mollano sugli arretrati: “Vogliamo incontrare la vice ministra Bellanova”
Il porto di Gioia Tauro
  13 novembre 2021 07:07

I lavoratori iscritti alla Port Agency di Gioia Tauro, unitamente alla Filt-CGIL Regionale e Territoriale,  in sit-in permanente sotto la sede dell'autorità di sistema portuale ormai da una settimana, chiedono, in occasione  visita del vice ministro Teresa Bellanova nel porto gioiese, un incontro con una delegazione ristretta.

I lavoratori ormai da mesi non percepiscono l'indennità di mancato avviamento, ritrovandosi pertanto nella disperazione più assoluta insieme alle loro famiglie.

Banner

“Siamo certi che un autorevole intervento del vice ministro potrà sbloccare questa situazione ormai insostenibile per tutti, accelerando anche l'iter ministeriale per la trasformazione della Port Agency in agenzia art. 17 così come da impegni assunti presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri nel 2016 anche in Sua presenza”, hanno scritto Salvatore La Rocca e Domenico Laganà, rispettivamente segretario regionale Filt Cgil e territoriale.  

Banner

Banner

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner