Gioiosa Jonica, estetista e bracciante agricolo "killer mancati": in manette

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Gioiosa Jonica, estetista e bracciante agricolo "killer mancati": in manette
Foto di archivio di un'automobile dei Carabinieri
  26 agosto 2019 17:05

Ieri notte, i carabinieri della sezione operativa della compagnia di Roccella Jonica, assieme ai colleghi delle stazioni di Marina di Gioiosa Jonica e Gioiosa Jonica hanno arrestato Matteo Correa, 27 enne, bracciante agricolo e Salvatore Femia, 36enne, estetista, entrambi gioiosani incensurati, accusati di tentato omicidio e detenzione di arma comune da sparo.

Secondo quanto accertato dai militari dell’Arma, intorno alle 17:45 di sabato scorso, i due ragazzi, a bordo di una Fiat Panda nera, in Contrada Pirgo di Grotteria, hanno sparato due colpi di fucile caricato a pallini, ad un 31enne del posto, titolare di un lavaggio attingendolo alla coscia destra.

Banner

Subito dopo i due si sono allontanati a forte velocità, in direzione Marina di Gioiosa Jonica, facendo perdere le loro tracce. L’analisi delle immagini dei sistemi di video sorveglianza presenti in zona ha consentito di risalire all’esatto modello dell’autovettura. L’ulteriore approfondimento sul veicolo utilizzato dai due ha consentito ai carabinieri di individuare e arrestare con l’accusa di tentato omicidio, detenzione e porto di arma da fuoco in concorso i due gioiosani.

Banner

La vittima si trova tuttora ricoverata presso l’ospedale di Locri non in pericolo di vita, infatti per puro caso i pallini di piombo non hanno attinto organi vitali. Gli autori sono stati tradotti presso il carcere di Locri su disposizione dell’autorità giudiziaria. Sono ancora in corso approfondimenti sul movente dell’aggressione al momento non individuato.

Banner

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner