Giornata dei bambini scomparsi. Anche dall'Istituto 'De Nobili' di Catanzaro un "messaggio di speranza e solidarietà"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Giornata dei bambini scomparsi. Anche dall'Istituto 'De Nobili' di Catanzaro un "messaggio di speranza e solidarietà"

  26 maggio 2021 12:21

  Anche l’Istituto “ De Nobili” di Catanzaro, rappresentato dal dirigente prof. Angelo Gagliardi, ha partecipato attivamente alla campagna di informazione e sensibilizzazione della Polizia di Stato in occasione della Giornata internazionale dei bambini scomparsi, che  si celebra il 25 maggio, istituita dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, per sensibilizzare l’opinione pubblica sul terribile fenomeno che colpisce a livello internazionale il mondo dell’infanzia, allo scopo di  scuotere ulteriormente l’opinione pubblica sul drammatico fenomeno. La Polizia di Stato, in collaborazione con varie organizzazioni internazionali, ha aderito alla campagna promossa per contrastare il fenomeno. L’obiettivo principale è quello di garantire che nessun minore scomparso venga dimenticato e che le ricerche non si interrompano mai.

Su iniziativa del Questore della provincia di Catanzaro,  in accordo con l’Ufficio della Divisione Anticrimine, il liceo “De nobili” ha ricevuto pieghevoli e  segnalibro informativi elaborati dalla Polizia di Stato e consegnati dal Commissario Pezzuto, sezione Minori e vittime vulnerabili, per informare i giovani studenti sul fenomeno dei bambini scomparsi.

Banner

Il dirigente Gagliardi, che ha promosso nel corso del corrente anno  scolastico progetti sui temi della legalità e  del  disagio giovanile, ha favorevolmente  accolto l’iniziativa “La giornata del 25 maggio- dice il dirigente- è un messaggio di  speranza e  solidarietà verso chi purtroppo vive la drammaticità del fenomeno , è anche un momento  di  riflessione in cui si  cerca  di dare risposte ai tanti interrogativi a cui spesso risposta non c’è”.

Banner

Nel mondo spariscono 8 milioni di bambini ogni anno, un milione i bambini che scompaiono ogni anno in Europa, di cui solo pochissimi vengono ritrovati. Un vero esercito degli invisibili. Non ultimo il triste caso della piccola Denise Pipitone scomparsa ormai da 17 anni e  che negli ultimi tempi sembra  avere risvegliato l’opinione pubblica. A lei e agli altri bambini va l’abbraccio virtuale dei giovani studenti del “De Nobili” . Diversi gli incontri, tutti online vista l’emergenza epidemiologica, per informare i giovani sui rischi connessi anche ai fenomeni del bullismo, del cyberbullismo, e della violenza di genere, dal momento che la ricorrenza del 25 maggio 2021 è anche l’occasione per ricordare la campagna “Questo non è amore”,  simbolo dell’impegno della Polizia di Stato contro la violenza di genere.

Banner

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner