Giovino, il confronto continua

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Giovino, il confronto continua
Comune, riunione "tavolo Giovino"
  19 luglio 2019 18:32

Le proposte pervenute dagli ordini professionali e dalle associazioni di categoria saranno a breve acquisite dall’amministrazione comunale al fine di integrare il bando predisposto dall’amministrazione comunale al centro del concorso internazionale di idee per il comparto di Giovino. È tornato a riunirsi il tavolo permanente sulla riorganizzazione urbanistica del comprensorio costiero, presieduto dal sindaco Sergio Abramo, con l’obiettivo di dare seguito al percorso di concertazione avviato per la promozione e valorizzazione del patrimonio naturalistico e ambientale dell’ampia fascia di territorio. Alla riunione odierna erano presenti anche l’assessore all’Urbanistica, Modestina Migliaccio Santacroce, affiancata dal dirigente Giuseppe Lonetti e dagli altri responsabili del settore, e i rappresentanti degli Ordini degli architetti, degli ingegneri, degli agronomi, di Confindustria e Confcommercio.

«A seguito del convegno di interesse nazionale che ha contribuito ad accendere i riflettori sulle potenzialità turistiche dell’area di Giovino (Leggi qui) – ha detto Abramo – è nostra intenzione recepire tutte le indicazioni utili, da parte dei soggetti che partecipano al tavolo, al fine di rendere più flessibile e attrattivo il concorso di idee mirato a favorire la partecipazione di grandi investitori. La volontà unanime è quella di promuovere un intervento di valorizzazione del comparto che, attraverso una programmazione fin dall’inizio improntata alla partecipazione e alla trasparenza, possa essere conforme agli obiettivi di salvaguardia e sostenibilità ambientale. A tal fine, il prossimo passaggio sarà la sottoscrizione di un documento condiviso con gli ordini e le associazioni sulle specifiche vocazioni e destinazioni della grande area, così da suggellare il percorso di concertazione avviato dall’amministrazione con l’unico obiettivo di fare di questa fascia di territorio un volano di sviluppo per il Capoluogo e l’intera Calabria».  

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner