Girifalco. Aracri: “Bene la legge regionale sulle barriere architettoniche, ora il Comune faccia la sua parte”

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Girifalco. Aracri: “Bene la legge regionale sulle barriere architettoniche, ora il Comune faccia la sua parte”
Pino Aracri

Buone notizie per i portatori di handicap, ma Aracri denuncia la situazione in paese

  26 agosto 2021 17:48

di MASSIMO PINNA

Bene il piano regionale per l’eliminazione delle barriere architettoniche, ora la parola, o meglio i le realizzazioni da fare spettano ai Comuni.

Banner

Situazioni di disagio, spesso provocate da inciviltà ma anche da controlli latenti, lacunosi, a volte inesistenti.

Banner

Pino Aracri, giovane girifalcese da anni costretto sulla sedia a rotelle a causa della sclerosi multipla, saluta con soddisfazione la buona notizia.

Banner

“Certamente come diretto interessato, sono contento dell’approvazione da parte della giunta regionale di questo piano che mira all’eliminazione delle barriere architettoniche, che limitano, e molto, la nostra già precaria e limitata possibilità di movimento”.

Aracri, sottolinea come “adesso bisogna eliminare anche le barriere mentali, culturali, perché, diciamocelo, per chi non ha i nostri problemi, le barriere da eliminare sono spesso un intralcio, un fastidio. Non si spiegherebbe altrimenti – denuncia – situazioni come quelle che vivo a Girifalco. Dove ci sono percorsi per noi che a latere delle strade, ad un certo punto finiscono, e dobbiamo tornare indietro".

"Ma quello che è peggio – aggiunge – è che molte volte questi percorsi sono invasi da auto in sosta vietata, e altrettanto spesso non vedo mai, e sottolineo mai, un vigile urbano che faccia una multa. E non tanto per farla, ma soprattutto come deterrente, perché la mancanza di sanzioni, genera comportamenti ancora più incivili”.

Insomma, “bene la legge, ma ora - conclude - i Comuni facciano la loro parte, intanto per farci fruire senza intralci i percorsi che già ci sono, poi per completare l’eliminazione di tutte le barriere architettoniche”.

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner