Girifalco, gestione dei rifiuti e assunzione di personale: Nuova Era-Forza Italia si rivolge al prefetto

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Girifalco, gestione dei rifiuti e assunzione di personale: Nuova Era-Forza Italia si rivolge al prefetto
Scicchitano e Ferraina

Interrogazione del gruppo consiliare di FI al sindaco Cristofaro e all’assessore Burdino

  04 settembre 2022 11:56

di MASSIMO PINNA

 Chiedono risposte scritte e si rivolgono al prefetto di Catanzaro.

Banner

Interrogazione delle consiglieri comunali Carolina Scicchitano ed Elisabetta Ferraina al sindaco Pietrantonio Cristofaro e all’assessore all’ambiente Alessia Burdino.

Banner

Sotto osservazione, l'assunzione di personale e la gestione del servizio integrato gestione rifiuti, raccolta differenziata, trasporti, gestione isola ecologica e spazzamento manuale e meccanizzato nel comune di Girifalco. 

Banner

"Premesso che in data 28 Maggio 2022 è stato firmato il contratto con la ditta Ecoservizi S.r.l.; che il Capitolato Speciale d’appalto è costituito da 57 articoli; considerato che - si legge nella nota -  rispetto a quanto previsto dal capitolato d’appalto non risultano, ad oggi, avviati alcuni servizi e  specificatamente: raccolta e avvio al recupero dei rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche (RAEE);  raccolta separata dei rifiuti urbani pericolosi (pile, batterie e farmaci scaduti);  promozione e realizzazione di campagne di informazione, sensibilizzazione ed educazione ambientale, comprensiva della fornitura e stampa degli strumenti informativi previsti;  altri servizi informativi (numero verde).

Ma ancora più grave, secondo Forza Italia, "è la violazione art. 17 Personale, dove il 3° comma recita: “l’Aggiudicatario sarà tenuto: o ad assumere, ai sensi dell’ex art. 6 del c.c.n.l. Fise – Assoambiente vigente, tutto il personale proveniente dall’impresa che ha espletato in precedenza il servizio di raccolta e trasporto RSU per conto del precedente affidatario dei servizi; o ad osservare integralmente nei riguardi del personale, il trattamento economico – normativo stabilito dal C.C.N.L. FISE – ASSOAMBIENTE ed eventuali accordi territoriali in vigore per il settore e la zona nella quale si svolgono i servizi” .

Insomma, “per quanto precede, con la presente le sottoscritte interrogano il Sindaco e l’Assessore all’Ambiente al fine di sapere: quali provvedimenti sono stati adottati, sin dall’avvio anticipato del servizio, per garantire i dovuti controlli in merito al pedissequo rispetto delle norme di capitolato; quali attività formali di contestazione sono state avviate dagli uffici comunali in ordine alle inadempienze operate dal “gestore” del servizio; quali provvedimenti si intendono assumere nel caso cui fosse stato violato l’art. 17 del capitolato; e - ancora - se, alla luce di quanto sopra emerso, non si ritiene la sussistenza, in riferimento all’appalto riportato in oggetto, di significative violazioni nella gestione del servizio e soprattutto gravi discriminazioni ed inadempienze contrattuali nella gestione del personale".

 

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner