Girifalco, liceo "Majorana" aperto di sera per il progetto "Io leggo perché". Alunni, docenti e genitori insieme tra i libri

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Girifalco, liceo "Majorana" aperto di sera per il progetto "Io leggo perché". Alunni, docenti e genitori insieme tra i libri
Io leggo perché (Girifalco)
  25 ottobre 2019 00:34

di PAOLO CRISTOFARO

Il Liceo Scientifico "E. Majorana" di Girifalco - straordinariamente - è stato aperto fino a pochi minuti fa, per una serata dedicata alla cultura e ai libri. L'Istituto, infatti, ha aderito al progetto nazionale "Io leggo perché", promosso e organizzato dall'Associazione Italiana Editori, in collaborazione con le più alte istituzioni  per il potenziamento della lettura e delle biblioteche, scolastiche e di altro genere. La scuola ha aperto i battenti dalle 21 alle 23 circa, non soltanto ai suoi studenti e ai docenti, che già la frequentano durante il giorno assiduamente, ma anche ai genitori, per un momento d'incontro collettivo con i libri, con la lettura e con la scoperta.

Banner

Banner

Il progetto, nel Liceo di Girifalco, è stato organizzato dalle docenti Concetta Amato e Antonella Defilippo. Durante la serata, alunni, genitori e professori hanno proposto insieme libri e letture di vario genere, hanno letto alcuni passaggi dei testi e li hanno commentati insieme. Scelte letterarie che spaziavano dai grandi classici a testi contemporanei. Non è mancato neppure il grande filosofo Platone, non sono mancati i classici della letteratura italiana, ma anche autori più recenti, da Orwell al Piccolo Principe di Antoine de Saint-Exupéry. 

Banner

Un'occasione di confronto e di crescita collettiva, cogliendo l'occasione dell'iniziativa letteraria, che ha consentito di partire da letture interessanti, proposte liberamente dagli astanti, per discutere anche di temi importanti e riflettere insieme. Una lezione notturna sui generis, per alunni e docenti, ma sicuramente un'esperienza ricca e interessante anche per i genitori, che hanno accompagnato i loro figli in questo appuntamento, fuori orario, con i libri. 

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner