Giudice del lavoro sui fondi contrattuali della Dulbecco, Cisl medici: “Comportamento ingannevole della direzione amministrativa?”

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Giudice del lavoro sui fondi contrattuali della Dulbecco, Cisl medici: “Comportamento ingannevole della direzione amministrativa?”
Nino Accorinti
  16 gennaio 2024 13:18

"Si terrà il 26 gennaio davanti al Giudice del Lavoro del Tribunale di Catanzaro il procedimento, promosso dalla Cisl Medici, per comportamento antisindacale avverso la deliberazione del Commissario Straordinario n. 382/2023 del 29.06.2023 con oggetto “Fondi Contrattuali personale della Dirigenza Medica, Sanitaria, delle Professioni Sanitarie, Professionale ed Amministrativa – anno 2022”", scrive in una nota Nino Accorinti, Federazione CISL MEDICI Calabria.

"La suddetta delibera - prosegue - oltre ad essere stata assunta in difetto di informativa alle OO.SS., come previsto dalla normativa, ed in assenza di contrattazione decentrata sullo spostamento di risorse da un fondo ad un altro, è stata adottata in violazione della Legge 205/2017, art. 1 commi 435 e 435 bis, le cui risorse sono state destinate ad incrementare i fondi contrattuali per il trattamento economico accessorio della dirigenza medica e sanitaria. Ma non solo. I fondi risulterebbero “prosciugati” dalla mancata corretta applicazione, in seguito alle nuove assunzioni peraltro autorizzate dalla Regione, delle disposizioni presenti al comma 1 dell’art. 11 della Legge 60/2019, c.d. Decreto Calabria. La mancata applicazione di tali indicazioni da parte della Direzione Aziendale produce un valore medio pro capite di retribuzione accessoria sottostimato, con grave danno economico per tutto il personale dell’ex “Pugliese Ciaccio” sia per l’anno 2022 che per quelli futuri dell’A.O.U. “R. Dulbecco”, sia ospedaliero che universitario".

Banner

"Adesso, a pochi giorni dall’udienza e ad appena 48 ore dalla riunione sulla regolamentazione della libera professione, - si legge ancora - il Direttore Amministrativo della “Dulbecco”, dal 2018 all’ex Azienda “Pugliese Ciaccio”, ha convocato la delegazione trattante con all’ordine del giorno i “fondi Contrattuali Dirigenza Area Sanità anni 2020-2021-2022- rettifica …” Sconcertante e inusuale! Eppure è vero, la convocazione è stata prevista prima dell’udienza. Infatti, è davvero inconcepibile che malgrado tutte le richieste e diffide della Cisl medici a costituire correttamente i fondi contrattuali l’amministrazione convochi una riunione solamente dopo aver ricevuto il decreto di fissazione dell’udienza". 

Banner

"Una cosa è certa. E’ inaccettabile che nel 2024 la dirigenza dell’ex “Pugliese” debba ancora ricevere gli incentivi del 2021, è inconcepibile che le attività istruttorie devono essere ancora completate dalla struttura preposta, è inquietante che l’attuale management sulle formali richieste della Cisl medici del 8 e 30 novembre e del 3 gennaio 2024 di conoscere le risorse disponibili per gli incentivi 2021 non dia alcuna risposta. E’ davvero una condotta da bocciare, atteso il comportamento antisindacale posto in essere e che si auspica sarà accertato nelle sedi legali adite! La trasparenza delle decisioni e la considerazione dei rispettivi diritti ed obblighi non possono difettare nel management di una azienda ospedaliera che deve offrire servizi efficienti ai cittadini nonché gestire processi di innovazione organizzativa del sistema sanitario regionale", conclude Accorinti.

  

 

 

 

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner