Gli Angeli della Sila e il loro impegno durante il “lockdown” per non far mancare la quotidianità di sempre

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Gli Angeli della Sila e il loro impegno durante il “lockdown” per non far mancare la quotidianità di sempre

  28 maggio 2020 18:22

CARMINE MUSTARI

Ad Unum Pro Civibus Vigilantes, “Vegliamo su tutti i concittadini senza eccezione”,  è questo il motto con cui gli Angeli della Sila si sono presentati in questo tempo così difficile all’intera cittadina di Taverna e nei Comuni Presilani.  Oggi, in cui il mondo intero si trova in lotta contro il “mostro Covid 19”che da ormai oltre due mesi tiene l’Italia intera sotto scacco, ma non per questo meno battagliera, anche il Comune di Taverna ha deciso di rispondere con pragmatismo e sollecitudine alle esigenze dell’intera Comunità Tavernese e nei progetti di azione ha voluto coinvolgere anche  l’associazione di volontariato Angeli della Sila.

Banner

Banner

Infatti, con l’entrata in vigore del Decreto del PCM Conte del  8.03.2020, è iniziato il “lockdown” che ha costretto l’intera popolazione italiana a non varcare l’uscio di casa, così stravolgendo la quotidianità di sempre. Per ovviare a tale disagi e con l’intento di rendere il più normale possibile e meno difficoltosa la nuova “non-quotidianità” il Sindaco di Taverna ha deciso di dare spazio al volontariato in tutte le sue forme e senza venir meno ai protocolli di sicurezza, disponendo l’apertura del C.O.C.  (Centro operativo Comunale) e attivando il sodalizio volontario Protezione Civile “Angeli della Sila” al fine di aiutare l’intera cittadinanza ponendo particolare attenzione a ché fossero ridotti al minimo gli spostamenti dalle abitazioni degli over 65 e sostenere le famiglie più bisognose.

Banner

Le azioni di intervento degli Angeli della Sila, anche su indicazione del Comune di Taverna, si sono sostanzialmente tradotte nella consegna a domicilio di medicinali e alimenti di prima necessità, ma non solo.  Infatti, in quest’ottica di comunione di intenti e con grande spirito di collaborazione tra il Comune di Taverna e l’associazione  Angeli della Sila, in un arco temporale ad oggi pari a due mesi e con un attivo di oltre 300 ore di servizio, sono state evase tutte le richieste provenienti da Farmacia, Parafarmacia e Medici di base di Taverna consegnando a domicilio più di 1.000 farmaci e trasportando oltre 50 plichi di certificati e prescrizioni mediche.

Ancora più ampia, invece, è stata la collaborazione per la consegna di generi di prima necessità e dispositivi di protezione individuale.  Appunto, oltre a soddisfare le richieste di negozi di alimentari e di privati cittadini dei Comuni Presilani e dei Villaggi del comprensorio silano (Villaggio Mancuso, Cutura, Racise, Ciricilla e Contrada Imparaturello), pari ad oltre 100 consegne, gli Angeli della Sila, in occasione della  festività Pasquale, hanno dato il loro supporto ai ragazzi del Servizio Civile di Taverna nella distribuzione delle uova di cioccolata donate dal Comune di Taverna ai bambini dai 3 agli 11 anni e hanno, poi, collaborato per la consegna degli aiuti generosamente donati da chi ha aderito all’iniziativa della Curia di Catanzaro in favore delle famiglie più bisognose, anche del Comune di  S. Elia.

Non soltanto questo, come sopra accennato, per garantire quanto più possibile il contenimento del virus e tutelare le fasce più deboli, gli Angeli della Sila, in collaborazione sempre con il Servizio Civile di Taverna, hanno consegnato ai cittadini tavernesi di età superiore ai 65 anni delle mascherine e, sempre per iniziativa del Comune di Taverna, ne sono state recapitate altre (donate dal Sindaco) al Centro di Igiene Mentale di Catanzaro. Sempre a Catanzaro inoltre, sono state effettuate dei viaggi per il recupero presso l’Asp di medicine per i cittadini che ne avevano fatto richiesta.  

Dunque, massima è stata l’attenzione a tutelare quanto più possibile il diritto alla salute dei cittadini e dei Volontari che si sono puntualmente attenuti alle linee guida impartite dal Dipartimento di Protezione Civile a seguito dell’attivazione della Unità di crisi regionale (UCR) con Ordinanza del Presidente della Giunta regionale calabrese n. 4 del 10.3.20,ma è stata dimostrata anche grande sensibilità nei confronti dei giovani che sono stati raggiunti, oggi più che mai, dagli effetti positivi delle tecnologie. Infatti, dando seguito alla richieste pervenute da parte dell’Istituto Comprensivo Statale di Taverna, gli Angeli della Sila hanno provveduto alla distribuzione di 90 dispositivi informatici tra tablet e pc nei Comuni di Magisano e le sue frazioni di Vincolise e San Pietro Magisano, Pentone, Fossato Serralta, Taverna, Albi  e la sua frazione San Giovanni; questo per garantire il diritto allo studio, la socialità con i compagni di scuola e il contatto con gli insegnanti, coloro che per i ragazzi rappresentano un modello di educazione e di formazione subito dopo la famiglia.

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner