Gli Articolo 31 di nuovo insieme sul palco aprono il Roccella Summer Fest

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Gli Articolo 31 di nuovo insieme sul palco aprono il Roccella Summer Fest
Gli Articolo 31

ed è subito "Nostalgia degli anni 90".

  04 agosto 2023 20:04

di ANNA TRAPASSO

J-Ax e Dj Jad che tornano ad abbracciarsi come un tempo, sul palco del Roccella Summer Fest: è questa senza dubbio una delle immagini più belle dell'estate 2023. 

Banner

Banner

Gli Articolo 31, dopo anni di rottura, una dolorosa rottura che ha spezzato il cuore di migliaia di italiani appassionati della loro musica, tornano oggi insieme e ci consegnano una lezione di vita. Si può litigare, ci si può lasciare, ma poi ci si può sempre rimettere in discussione, si può fare pace. Sul palco con loro, l'artefice di quella "pace fatta" che non omette di raccontarlo: è il fratello di Jad, Wlady, che apre il concerto con una sua esibizione live. 

Banner

C'è quindi un motivo in più che giustifica l'entusiasmo incontenibile di quella di migliaia di fans accorsi a Roccella per il primo appuntamento del "Roccella Summer Fest", una rassegna che non poteva aprire meglio se non con il messaggio di due amici che si ritrovano e cantano ancora come un tempo. 

Gli anni pesano, ma il duo "tiene botta" come direbbe Ax, che non si risparmia dal palco di Roccella e gioca sull'equivoco tra peperoncino calabrese ed altri tipi di coltivazione, sulla cui legalizzazione gli Articolo 31 da sempre si espongono. 

"Jad, ricordi quella volta in cui abbiamo mangiato un cesto di pane e un cesto di peperoncini e il nostro metabolismo milanese ce l'ha fatta pagare cara? Ma ne è valsa la pena", dice J Ax al secolo Alessandro Aleotti al suo compagno di palco. Ricordano grandi scorpacciate di peperoncino nei camerini, anche in un concerto che è rimasto loro nel cuore: quello di Soverato, davvero tanti anni fa. 

Non manca poi l'invettiva contro la politica: "Ai nostri politici piace seguire gli Stati Uniti quando si va in guerra, ma per le altre cose no"

Andiamo al repertorio. Il live è un susseguirsi di grandi successi, dai più datati come "2030", una vera e propria profezia in rima, a quasi l'intera tracklist di "Domani smetto" (La mia ragazza mena, Fuck You, Spirale Ovale, Non è un film). Non mancano "L'italiano medio" e "Maria Salvador". Ogni brano è stato in maniera corale da parte del pubblico, che ha cantato a squarciagola e ballato sotto il cielo stellato di Roccella tutte le canzoni.

A metà spettacolo, Ax riprende fiato e lascia il palco a Dj Jad con una performance di scratch ineguagliabile, un vero tuffo negli anni del vero rap italiano ed un affiorare di quella "Nostalgia degli anni 90" che fa da mood all'intera serata. . 

Torce dei telefonini accese per un suggestivo tappeto luminoso ai piedi del castello mentre dal palco parte "Intro": "Qualche anno fa mi si è ingrigito il pelo, per la prima volta ho tirato il freno, incerto se fossi l'unico scemo o l'ultimo a crederci per davvero", un pezzo molto introspettivo che esprime il mondo interiore di Ax, come artista e come uomo.

Ancora qualche pezzo, fino alla chiusura col tormentone dell'estate "Disco Paradise" per poi dileguarsi purtroppo senza alcun contatto con i fans.

Sul palco con gli Articolo 31 meritano poi una menzione speciale i componenti della band: Marco Arata direttore band, chitarrista e corista; Space One seconda voce e hype man; Dj Zack, Fabio B, Giulia Jean corista (alla sua prima tournéé); Linda Pinelli bassista, e Steve Luchi storico batterista.

Il Teatro al Castello di Roccella Jonica si è rivelato il luogo perfetto per ospitare un concerto del genere, e il clima suggestivo ha contribuito a rendere l'esperienza ancora più magica. L'apertura del Roccella Summer Festival con gli Articolo 31 si è dimostrata in definitiva una scelta vincente, grazie anche alla capacità di questa band di creare un'atmosfera unica e coinvolgente: il pubblico è stato rapito dalla sua energia contagiosa e dall’abilità nel coinvolgere tutti in un'unica grande festa.

Per il Roccella Summer Festival 2023 siamo ancora all’inizio: domani sera, 5 agosto, sarà il turno di un altro imperdibile appuntamento al Teatro al Castello, con il concerto di Emis Killa, unica tappa calabrese del tour “Effetto notte”. A seguire: Panariello Vs Masini (7 agosto), Tananai (9 agosto), Gigi D’Alessio (12 agosto), Nek/Renga (16 agosto), Fiorella Mannoia e Danilo Rea (22 agosto), Pink Floyd Legend
(27 agosto).

 

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner