Gli studenti Brizzi, Murfone e Filippis vincono il concorso giornalismo "Repubblica Scuola" al Liceo scientifico "Montalcini" di Sersale

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Gli studenti Brizzi, Murfone e Filippis vincono il concorso giornalismo  "Repubblica Scuola" al Liceo scientifico "Montalcini" di Sersale

  15 giugno 2024 18:52

Nel laboratorio informatico del Liceo Scientifico "Rita Levi Montalcini" di Sersale, si è tenuta la seconda edizione del concorso di giornalismo “Repubblica Scuola”, promosso dai referenti prof. ssa Giovanna Pettinato e prof. Piersanto Gallo.

L’intento è quello di avvicinare i giovani studenti a tale attività culturale, fornendo le "armi" per la stesura di articoli efficaci. Una giuria di esperti ha valutato gli elaborati, su un tema dal titolo “Il mio paese: quello che c’è di buono, quello che manca”. La giuria si è avvalsa della presenza di Giovanna Moscato, D.S dell’IIS R. L. Montalcini; Luigi Stanizzi, giornalista professionista; Saverio Simone Puccio, giornalista professionista e sindaco di Botricello; Michele Mirante, conduttore  radiofonico. Ad aggiudicarsi il primo posto Mattia Brizzi, studente di IIA del liceo scientifico, con un articolo sul suo paese, Cerva.  Al secondo posto Vincenzo Murfone, di IA, e al terzo posto Alice Filippis, dell’indirizzo alberghiero di Botricello. All'evento è intervenuto il sindaco di Sersale, Carmine Capellupo, che si è complimentato con gli organizzatori e con la giuria. Ospite d'onore il poeta Serafino Schipani, in arte Seraschi, maestro storico di Sersale che ha rivolto un toccante saluto agli studenti, ed ha annunciato la presentazione del suo libro "Sogni Infranti" (Officine Editoriali da Cleto) domenica 23 Giugno 2024, alle ore 18, alla "Porta del Parco", nella sala "Fabrizio De Andrè". La silloge si avvale delle prestigiose presentazioni di Giovanna Moscato e Francesca Stanizzi. Nel corso della cerimonia di premiazione diversi gli interventi musicali di Carlotta Sacco e i video culturali destinati ai ragazzi presenti in platea. Si pensa già ad una terza edizione, visto il successo e l’entusiasmo che tale progetto ha riscosso tra gli alunni e tutti i partecipanti.

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner