Gratteri dopo la mancata nomina alla Procura nazionale: "Nessuno ha indagato più di me sulla mafia"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Gratteri dopo la mancata nomina alla Procura nazionale: "Nessuno ha indagato più di me sulla mafia"
Il procuratore Nicola Gratteri
  24 maggio 2022 21:04

"Sicuramente nella nomina alla procura nazionale antimafia, chi è iscritto ad una corrente è molto, molto avvantaggiato. Io questo già lo sapevo ma ho fatto la scelta di non iscrivermi. Io non conosco nemmeno il 50% dei membri del Csm, non li riconoscerei nemmeno per strada, perché non li frequento".

Lo ha detto il procuratore di Catanzaro Nicola Gratteri, ospite di Lilli Gruber a 'Otto e mezzo' su La7. "Io ho fatto domanda alla procura antimafia - ha precisato Gratteri - perché pensavo di avere l'esperienza necessaria, facendo da sempre contrasto alla criminalità organizzata: non esiste nessun magistrato al mondo che abbia fatto più indagini di me sulle mafie. Quando non è arrivata la nomina, mi sono dispiaciuto e agli occhi della 'ndrangheta e della mafia sono diventato un perdente, ma ricevo ogni giorno la stima e l'affetto delle persone che mi vogliono bene e che mi incoraggiano ad andare avanti"

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner