Il commento di Antonio Curcio sulle Regionali in Calabria: "Io sono uno stolto"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Il commento di Antonio Curcio sulle Regionali in Calabria: "Io sono uno stolto"
Antonio Curcio
  07 ottobre 2021 10:08

di ANTONIO CURCIO

Come è possibile mi chiedo, ditemi come sia possibile ciò che ancora accade oggi in questa regione! Al di là di ogni considerazione partitocratica e politica, nonché di colori relativi alle nostre convinzioni ideologiche, Io sono uno stolto perché non riesco a capire il come, ed il perché, ancora oggi questa regione vada controcorrente e si cappotti, esattamente come rappresentato nella foto.

Banner

Banner

È una vergogna, non tanto per le persone che vengono elette, ma per il sistema, per la testa della gente, perché non c’è più criterio, per il fatto che città allo sbando vengano amministrate dalle stesse persone per decenni, perché il cittadino non ha più pudore, per il serio motivo che, nella regione stessa, ormai non ci siano assolutamente più remore a favorire losche figure, nonché partiti che, nel paese, sono ormai alla frutta. 

Banner

E, solo IN QUESTA TERRA MALEDETTA DA DIO E DAGLI UOMINI - VERGOGNA E FANALINO DI CODA SIA NAZIONALE, CHE EUROPEA - può succedere che si ritrovino ieri, a Lamezia Terme,  giornalisti e testate TV nazionali, arrivate appositamente per intervistare il nuovo presidente, assolutamente insensibile alla situazione generale delle amministrative, in metropoli italiane che, da sole, valgono singolarmente in tutto e per tutto, molto di più dell’intera "Calabrietta".

Se questo problema di testa, è ormai diventato un motivo di rinuncia alla lotta ed alla speranza, dobbiamo almeno avere tutti la decenza di vergognarcene!

Addio, Mia Bella, Addio!

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner