Il corsivo giallorosso. Cicogne generose al posto di aquile rapaci: regalano 3 punti per la gioia di Menichini

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Il corsivo giallorosso.  Cicogne generose al posto di aquile rapaci: regalano 3 punti per la gioia di Menichini

  03 aprile 2022 17:52

di ENZO COSENTINO

Che ca…duta del Catanzaro sul proprio campo! E le “aquile” diventano cicogne generose.  Un regalo al Monterosi Tuscia.  Confezionato, con tanto di nastrino giallorosso e auguri, da una difesa imprecisa nei piazzamenti in area, ingenua, disattenta nella circostanza del gol della vittoria dei laziali.

Banner

Beh, anche nel primo vantaggio degli ospiti un concorso di colpe ci sta. Solleva le braccia al cielo il mister laziale a fine gara: bravo Menichini che di nome fa Leonardo, una vecchia conoscenza nei miei ricordi giallorossi. Sempre da giornalista s’intende.

Banner

Grazie per i complimenti: “il Catanzaro è una buona squadra.” Sorrisetto malizioso-che ha sempre avuto- quando dice pressapoco: “la vittoria ce la siamo comunque sudata e meritata.” Impreca mister Vivarini, se avesse potuto farlo materialmente un paio di bacchettate le avrebbe distribuite ai suoi ragazzi. Chiudiamo questo brutto capitolo. Va ritrovato, subito, lo spirito combattivo per difendere con i denti e l’orgoglio tutto giallorosso il miglior piazzamento per  i playoff.

Banner

Questo è traguardo che non dobbiamo vederci soffiato. Il gol del pari di Sounas sembrava aver suonato la carica dei giallorossi per un secondo tempo a buttar sul “Ceravolo” “polvere di stelle”. Invece la polvere negli occhi ai giallorossi l’ha buttata la formazione di Menichini. Non facciamo opera di pessimismo e aiutiamo da tutte le postazioni la ripresa nervosa, atletica e determinata le aquile. Aiutiamole a volare ancora.  

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner