Il corsivo giallorosso. E sugli spalti il nuovo coro: "Pietrooo, Pietrooo, Pietrooo"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Il corsivo giallorosso. E sugli spalti il nuovo coro: "Pietrooo, Pietrooo, Pietrooo"

  16 aprile 2022 21:43

di ENZO COSENTINO

San Pietro (Iemmello) aveva le chiavi per aprire ai giallorossi il… paradiso. Peccato che le abbia ritrovate dopo che in…paradiso sono entrati i “galletti baresi”.

Banner

Da quando ha preso  gusto alle “doppiette, il…san  Pietro, catanzarese doc , ha accanto a lui la tifoseria.

Banner

E sugli spalti, nella gara con i molisani, è imperversato il coro…Pietrooo, Pietrooo, Pietrooo. Che giochi di prestigio ha fatto per affondare il Campobasso, squadra niente male, caparbia nel non arrendersi e giù di due gol ha dato qualche fastidio ai padroni di casa. Ma c’è lui, Branduani, che para anche palloni impossibili, con la stessa grazia con cui Branduardi canta. Neppure il tempo di accomodarsi in panchina e mister Vivarini è andato su di giri. Colpa della squadra che gli sembrava una scolaresca distratta, incapace di ripetere le belle poesie da battimani imparate durante gli allenamenti. Gli  smemorati sentendolo gridare e vedendolo gesticolare hanno ritrovato la memoria e da quel momento il Catanzaro è stato veramente il padrone di casa. Ha servito al Campobasso gli amari dolcetti fatti con un gioco ragionato, aggressivo, sfiancante per l’avversario che non ha avuto il passo per contrastarlo. Gol nel finale di primo tempo e ci sta tutto. E nella ripresa Pietro ha fatto due. Biasci questa volta il gol l’ha solo sognato. Esce lui e Bombagi lo sostituisce. Astuto e bravo nel firmare il terzo gioiello del “sabato giallorosso”, il fiocchetto giallorosso dell’uovo pasquale regalato al Campobasso. Rigorosamente di cioccolato amaro. Tutti bravi gli aquilotti. E solo qualche rammarico per le ammonizioni che costeranno squalifica a Martinelli, Biasci e Scognamillo. Il derby con la Vibonese lo gusteranno da spettatori. Le aquile hanno messo il turbo!

Banner

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner