Il corsivo giallorosso, liquidato il Picerno si prepara un altro spartito da applausi per l'arrivo dell'Avellino

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Il corsivo giallorosso, liquidato il Picerno si prepara un altro spartito da applausi per l'arrivo dell'Avellino

  02 febbraio 2022 17:07

di ENZO COSENTINO

Catanzaro e vai! Continuità di risultati e gioco chiedevano i tifosi giallorossi. Per ora accontentati. Anche il Picerno, dopo il Catania, colato a picco. Questa volta al “Ceravolo”. Sbrigata tutta nel primo tempo la “pratica” con due gol. Biasci si ripete e apre le danze subito. Senza dare il tempo al Picerno di sistemarsi in campo . Il piano tattico funziona e i giallorossi sono padroni della partita. Anzi non c’è partita. Avversari frastornati dal ritmo delle aquile. Un pizzico d’invidia, si fa per dire, di un altro giallorosso fresco di maglia: Sounas e la sua firma sul gol-tranquillità. Fatti i debiti scongiuri: i puntelli di gennaio erano necessari. E come! Catanzaro, remi in barca nel secondo tempo ma restando attento alle ondate a tratti dei picernini.

Banner

Si è commosso Iemmello quando, appena entrato in campo, son partiti dalla mitica curva “Capraro” e dagli altri settori gli applausi. Da catanzaresi a catanzarese. E si che un gol il potenziale “profeta in Patria” lo voleva, lo ha cercato ma niente. Arriveranno, si, certo arriveranno. Bella come sempre la scena coreografica a fine gara: il simbolico abbraccio fra tutta la squadra e i suoi sostenitori. Grande contentezza. Si ma anche tanta rinnovata fiducia. Ed ora al lavoro per preparare insieme un altro spartito che già da domani Vivarini e la sua pattuglia inizieranno a scrivere per… accogliere e far la…festa all’Avellino. Continuità il nuovo motto delle “aquile”   

Banner

 

Banner

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner