Il corsivo giallorosso, Miracolo a Catanzaro e Iemmello è sempre lo "zar"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Il corsivo giallorosso, Miracolo a Catanzaro e Iemmello è sempre lo "zar"

  10 febbraio 2024 19:10

di ENZO COSENTINO

“Miracolo a Milano” un film d’altri tempi. Regista, Vittorio De Sica. “Miracolo a Catanzaro” il film girato al “Ceravolo”. Regista Vincenzo Vivarini. Una bella fiaba interpretata da un cast rigorosamente in giallorosso. Tutti bravi gli attori: hanno giocato con testa, piedi, soprattutto con grande cuore. Grande pubblico sugli spalti. Applausi per tutti allo scoccare del 100minuto. Standing ovation per lui, lo “zar” (o re che dir si voglia): Pietro Iemmello con il prezioso gol che ha piegato le gambe all’Ascoli. Per i marchigiani essere rimasti in 10 può essere anche un alibi. Ma l’essenza vera tecnico-tattica di tutta la partita sta nelle capacità di un Catanzaro che ha voglia di volare, atterrare sull’isola della salvezza certa e poi ripartire, senza voli pindarici verso altri…orizzonti. Magari per toccar le…stelle. Gran bel gol quello del neo arrivato Antonini, ha aperto la strada dei sogni per il popolo giallorosso. Non si è disarmato ai gol del pareggio e del sorpasso degli avversari, ha creduto fermamente che la fiaba raccontata dalle aquile avrebbe avuto un…lieto fine.

Banner

Un “bravi”, anzi “bravissimi” comunque a tutti gli uomini in giallorosso che Vivarini ha mandato in campo. Ovviamente il “bravissimo” anche al mister che non sbagliato una mossa. Continuare su questa scia fa bene a tutti. E sicuramente consente alle “aquile” di volare e divertire. E gli auguri anche al tifoso giallorosso per una pronta ripresa. I cuori giallorossi devono battere sempre!

Banner

 

Banner

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner