Il gruppo di “Tessere di Comunità” protagonista di “Tempo di sogni - i desideri dei giovani per un futuro da costruire insieme”

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Il gruppo di “Tessere di Comunità” protagonista di “Tempo di sogni - i desideri dei giovani per un futuro da costruire insieme”

  04 giugno 2021 16:32

I ragazzi e le ragazze che frequentano gli spazi del Centro sociale del quartiere Aranceto nell’ambito del progetto finanziato dai fondi CEI 8×1000 di Caritas Italiana, voluto dalla Diocesi di Catanzaro-Squillace, e gestito dal Centro calabrese di Solidarietà, sono stati tra i protagonisti della manifestazione “Tempo di sogni – i desideri dei giovani per un futuro da costruire insieme”. L’iniziativa si è tenuta nei giorni scorsi in streaming ed è stata seguita dal gruppo degli adolescenti coinvolti nel progetto “Tessere di comunità” nella sede degli uffici del CCS in via Fontana Vecchia assieme agli operatori: non senza sana emozione hanno assistito alla messa in onda del video che hanno realizzato per partecipare all’iniziativa nazionale sul tema I giovani e i loro sogni” in cui, raccontandosi attraverso vero e proprio cortometraggio, hanno declinato il tema del sogno.

I ragazzi di “Tessere”, il cui lavoro è tra i cinque selezionati in tutta Italia, hanno scelto di stare insieme per chiudere il cerchio delle forti emozioni sentite e condivise nel corso della preparazione e della lavorazione del video mandato in onda del corso del Tavolo Ecclesiale Dipendenze, che ha riunito a livello nazionale diverse associazioni impegnate nella lotta alle dipendenze e la promozione di percorsi di prevenzione.

Banner

Fotogramma dopo fotogramma, Martina, Marco, Alessandro, Desiree, Sofia, Dalila, Francesco, Gabriele e Andrea si sono raccontati senza preconcetti né barriere, utilizzando il linguaggio delle immagini per affrontare temi, come ad esempio la difficoltà di farsi conoscere e comprendere dagli adulti, il cui mondo a volte sembra impermeabile alla sensibilità fragile e nascosta degli adolescenti; ma anche la capacità di riconoscere, recuperando nel proprio intimo aspirazioni e desideri, il sogno da inseguire per affermarsi in una identità definita.

Banner

“E’ stato emozionante vedere il video, ma anche realizzarlo – ha detto Sofia -. E’ stata anche una vera e propria opportunità per capire se questa è una cosa che ci piace fare, una strada da seguire”. Per Dalila lo è sicuro: lavorare alla sceneggiatura ma soprattutto stare davanti all’obiettivo è da sempre il suo sogno, e il progetto realizzato grazie a “Tessere di Comunità” le ha permesso di definire e rimarcare quell’aspirazione intima che diventerà un sogno da inseguire per trasformare in realtà. Anche a Marco è piaciuto tanto lavorare al video, anche se un po’ si vergogna a rivedersi, mentre Alessandro è convinto del proprio talento e vorrebbe dedicarsi al teatro. “E’ stato bello preparare il video, l’allestimento, la stesura della trama – dice ancora Martina – ma è stato bello farlo insieme e confrontarsi su temi che qualche volta sembrano scontati, invece girare il video è diventata occasione per riflettere sui nostri sogni e quello che vogliamo. E soprattutto cosa siamo disposti a fare per realizzarli”.

Banner

Dalle parole del gruppo adolescenti, quindi, la conferma che passo dopo passo il percorso intrapreso con “Tessere” – che li vede insieme ogni mercoledì dalle 15 alle 17 – li conduce con leggerezza ma nello stesso tempo con consapevolezza a rafforzare le relazioni dentro e fuori i confini familiari arricchendole di positività. “Tessere” crea legami e cresce talenti.

 

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner