"Il mistero delle favole rubate". Giovanni E. Audino regala il suo racconto ai lettori de La Nuova Calabria (SCARICABILE IN PDF)

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images "Il mistero delle favole rubate". Giovanni E. Audino regala il suo racconto ai lettori de La Nuova Calabria (SCARICABILE IN PDF)
Giovanni E. Audino
  30 marzo 2020 16:38

di CLAUDIA FISCILETTI

E' una fiaba per grandi e piccini quella che Giovanni E. Audino ha messo a disposizione dei lettori de La Nuova Calabria, e che ha scritto per i suoi figli quando erano ancora piccoli, dando il titolo "Il mistero delle favole rubate".

Banner

SCARICA LA FAVOLA IN PDF

Banner

"In questo racconto i bambini sono i protagonisti e, in un rocambolesco susseguirsi di incontri e avventure, grazie al loro coraggio, riescono a concludere felicemente la loro storia", scrive l'autore in merito alla storia dalle tinte fiabesche e avventuroso.

Banner

In questo racconto "i bambini lottano, ed hanno il desiderio di risolvere quanto di drammatico è loro accaduto, non accettano di aspettare immobili e inerti che le cose si “sistemino da sole”. Non hanno bisogno di “speranza”, ma sentono di dover agire", continua Audino che poi fa un breve excursus storico e letterario su quello che rappresenta la speranza.

"Secondo i Greci, la speranza non è qualcosa di positivo! Prometeo dice: ”Ho impedito agli uomini di vedere la propria sorte, per far questo ho posto loro cieche speranze”. Ecco cos’è la speranza per i Greci: cecità".

E ancora: "Come raccontava Gilbert Keith Chesterton, l’autore di Padre Brown, che amava moltissimo l’Italia: “Le fiabe non raccontano ai bambini che i draghi esistono. I bambini sanno già che i draghi esistono. Le fiabe raccontano ai bambini che i draghi possono essere uccisi.”

 

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner