Il poeta calabrese Vincenzo Urisini vince il Premio nazionale “Pietro Borgognoni”

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Il poeta calabrese Vincenzo Urisini vince il Premio nazionale “Pietro Borgognoni”

  19 ottobre 2022 09:56

Grande successo a Pistoia per il poeta calabrese Vincenzo Ursini che con la lirica “Il cuore e le pietre” ha vinto la 55esima edizione del Premio nazionale “Pietro Borgognoni”, la manifestazione che porta il nome del maestro che per quasi trent’anni diresse il Corpo Musicale di Porta al Borgo, corpo che durante la premiazione, tenutasi lo scorso 15 ottobre nel Palazzo di città, ha regalato ai numerosi partecipanti intermezzi musicali di altissimo livello tramite il gruppo strumentale l’Ottetto di Ottoni, uno dei tanti gruppi in cui si articola il corposo programma della Filarmonica.

Il concorso ha registrato la partecipazione di centinaia di partecipanti di ben 18 regioni italiane e dall’estero. Ospite di onore, il giornalista e scrittore Andrea Monda, direttore dell’Osservatore Romano.

Banner

Componimento attuale, quello di Vincenzo Ursini che parlando del padre lo racconta e disegna dentro la tragedia della guerra, durante la resistenza. “Il testo - scrive la giornalista Francesca Vellari su Pistoria Sette” - offre immagini nitide e memorabili stabilendo, con buona perizia tecnica, profonde connessioni fra un passato epico e sofferto e un presente dolente e minaccioso; l’elaborazione del lutto, descritta con garbo conferisce spessore all’opera che ruota libera nel tentativo inesausto di curare vuoti universali con i versi”.

Banner

Molto significativo il giudizio espresso da Aldo Bartoli, presidente del Comitato provinciale dell’Anpi (Associazione Nazionale Partigiani d’Italia) di Pistoia che ha ritirato, per delega, il premio assegnato a Ursini.

Banner

"Questa poesia - ha detto Bartoli - mi ha fatto tornare alla memoria la resistenza che nessuno pubblicizza più e ci ha catapultato in una vicenda drammatica quale quella dei giorni nostri come l’invasione della Russia nei confronti del territorio ucraino che, ricordiamoci, non essere l’unico conflitto nel mondo”.

Ursini, ha pubblicato, tra gli altri, i volumi: “Senza frontiere”, “La terra dei padri”, “L’esule”, “Storie di periferia” e ha in corso di stampa una selezione delle sue opere giovanili dal titolo “Eravamo comunisti”.

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner