Il prefetto Lulli consegna gli 'Attestati di fedeltà' ai soci dell’Associazione nazionale carabinieri di Vibo Valentia

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Il prefetto Lulli consegna gli 'Attestati di fedeltà' ai soci dell’Associazione nazionale carabinieri di Vibo Valentia

  16 dicembre 2021 16:01

  Un attestato di fedeltà – conferito dal Presidente Nazionale Gen.C.A.(ris) Libero Lo Sardo - per i soci dell’Associazione Nazionale Carabinieri di Vibo Valentia che hanno raggiunto i 20 e 40 anni di appartenenza all’ANC. È questa la cerimonia che si è svolta la sera di martedì 14 dicembre, nella base militare Luigi Razza, sede del 14° Battaglione Carabinieri Calabria, dell’8° Nucleo Elicotteri, dello Squadrone Eliportato Cacciatori, del Nucleo Cinofili e del Laboratorio Analisi Sostanze Stupefacenti del Comando Provinciale di Vibo Valentia. Una celebrazione di prim’ordine inaugurata con l’avvincente Inno d’Italia interpretato dal quartetto vocale del Maestro Diego Ventura, accompagnato da un organista e due trombettisti.


 Calogero Lazzaro e Giuseppe Scerbo

Banner

Banner

Banner

 Il Prefetto Roberta Lulli, nel sottolineare la sua vicinanza ai Carabinieri, ha introdotto l’apertura dell’evento definendo l’Arma “un corpo dello Stato con un valore aggiunto soprattutto per la rete che i Carabinieri riescono a costruire nei momenti di difficoltà. La famiglia dell’Arma non lascia mai da soli nei momenti di difficoltà e quindi ho accettato molto volentieri di partecipare a questa cerimonia perché ritengo che i Carabinieri in servizio e in congedo hanno una marcia in più soprattutto perché gli stessi componenti formano una rete solidale gli uni con gli altri. L’attestato che sto per consegnarvi – ha continuato Roberta Lulli – non è soltanto un elemento meritorio ma anche un simbolo di riconoscenza dello Stato nei confronti di chi ha prestato servizio e continua a dare, con le attività quotidiane del personale in congedo, il suo contributo per la comunità e pertanto sono particolarmente lusingata e onorata di consegnare questo attestato”.

Il Colonnello Bruno Capece, ha ringraziato innanzitutto il Prefetto per aver voluto testimoniare e impreziosire con la sua presenza - che rappresenta la massima autorità del Governo nella provincia - questo momento significativo. “Un momento reso ancora più bello dalla presenza delle altre associazioni che simboleggia, come sottolinea sempre il Prefetto, la compattezza tra le Istituzioni. Significativo è anche l’affiatamento tra le forze di polizia in servizio e in congedo, una sorta di continuità, di testimone, che spero possa essere incrementato con ulteriori iniziative come quella importantissima di istituire il nucleo di protezionale civile. La protezione civile può coinvolgere i giovani ed in un territorio come questo, aldilà delle criticità, fare qualcosa di utile che possa essere aggregante per i giovani sarebbe il massimo”. L

’attestato di fedeltà è stato consegnato ad un socio con oltre 40 anni d’iscrizione all’associazione nazionale Carabinieri di Vibo, Scicchitano Mario, ed a quelli con oltre 20 anni: Addesso Giuseppe, Carbone Rocco, Corso Carmine, D’Amico Giuseppe, Diaco Vincenzino, Falduto Antonio, Feroce Francesco, Furnari Francesco, Ierace Domenico, Maio Nicola, Mazza Antonio, Passanisi Sebastiano, Timpano Domenico, Verduci Domenico, Ferola Maria Carmela, Caparra Francesco, Buono Giuseppe e Pileci Nicola. L’evento è stato organizzato dall’Associazione Nazionale Carabinieri grazie alla forte volontà del suo instancabile presidente Giuseppe Scerbo e all’impegno quotidiano del Coordinatore Provinciale Calogero Lazzaro e dei 90 soci - ex Carabinieri e non - che ruotano attorno alla sezione vibonese.


Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner