Il rettore: "Presto i lavori del pronto soccorso al Policlinico. Polemica atto aziendale? Tutto rientrato, il corpo docente ne esce rafforzato"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Il rettore: "Presto i lavori del pronto soccorso al Policlinico. Polemica atto aziendale? Tutto rientrato, il corpo docente ne esce rafforzato"

  01 luglio 2024 17:12

di GABRIELE RUBINO

Molta soddisfazione per l'intesa sull'atto aziendale della Dulbecco, la polemica con i componenti della Scuola di Medicina e Chirurgia è stato solo un frainteso e presto ci saranno novità sul secondo pronto soccorso. Così il rettore dell'UMG di Catanzaro, Gianni Cuda, a margine di un evento al Comune di Catanzaro sui temi più caldi della sanità del capoluogo. 

Banner

Banner

Sull'intesa raggiunta con il commissario della 'Dulbecco, Simona Carbone, il rettore dice: "Siamo estremamente soddisfatti e orgogliosi di questo documento firmato fra il rettore e la dottoressa Carbone. L'atto aziendale era un passaggio importante. Ho usato un termine ciclistico: abbiamo scollinato. Abbiamo superato la fase critica e adesso si tratta di andare sulla fase operativa e mettere a regime delle operazioni che sicuramente porteranno un grande beneficio ai pazienti. Dobbiamo migliorare l'offerta sanitaria della nostra città e della nostra Regione. Questo atto ha questa finalità". 

Banner

Non c'è alcuno strascico della polemica per le dimissioni, poi revocate, dei componenti della Scuola di Medicina e Chirurgia: "E' stato soltanto un misunderstanding, un fraintendimento. Le dimissioni sono state immediatamente revocate. Tutti i colleghi, ad eccezione del presidente della Scuola, mi hanno immediatamente informato che avevano intenzione di tornare sulla propria decisione. D'altra parte l'atto che era stato presentato da me ha confermato questa forte sintonia con il corpo docente che esce molto rafforzato da questa operazione".

Infine sul secondo pronto soccorso a Catanzaro: "Era già stato firmato un atto qualche mese fa. I finanziamenti sono in questo momento disponibili e presto verranno avviati i lavori per la messa in opera del pronto soccorso, dell'osservazione breve intensiva e del reperto di medicina d'urgenza e d'emergenza. Anche il presidio Mater Domini potrà offrire questo tipo di prestazioni fondamentali". 

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner