Il sindaco Nicola Fiorita è stato proclamato: finisce l'era Abramo

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Il sindaco Nicola Fiorita è stato proclamato: finisce l'era Abramo

  30 giugno 2022 11:04

di TERESA ALOI

L’emozione non tradisce la sua voce ma gli occhi, quelli sì. Hanno una luce che ha tutto  il sapore dell’emozione. Quella stessa che “illuminerà” il sorriso che si incrocia con la mamma e  l’abbraccio con la moglie Maura e la figlia Blanca. La sua voce tremerà solo quando ricorderà  il papà Franco - sindaco di Catanzaro con la Dc negli anni '90 - e tutti i valori "avuti e conservati, quali l'onesta, la correttezza, la lealtà" sui quali promette di improntare il suo mandato.

Banner

GUARDA QUI IL VIDEO DELLA DIRETTA DELLA PROCLAMAZIONE DEL SINDACO NICOLA FIORITA 

Per Nicola Fiorita, appena eletto sindaco di Catanzaro, oggi è come fosse al suo primo giorno di scuola.  È stato accolto con calore tra gli applausi dei tanti presenti nell'aula di Palazzo de Nobili.  La fascia Tricolore indossata "con calma" e consegnata "con onore" dal sindaco Sergio Abramo, che ricorda come il mestiere del sindaco sia quello "più bello". Ci saranno "gioie e dolori", ricorda Abramo. 

Banner

Il primo ringraziamento Fiorita lo tributa a chi ha "lavorato fino ad ora, a tutti i dipendenti comunali insieme ai quali darà risposte alla città". Non ama parlare di sè, "non lo faccio con facilità", ma oggi è un giorno in cui può permettersi qualche emozione.

Emozione che si trasferisce sul volto di Sergio Abramo, quando Nicola Fiorita lo ringrazia per quello che ha fatto. "Discontinuità non significa non riconoscere i meriti di Abramo, un ruolo senza pari che nessuno avrà nella storia di questa città. Sergio è stato sindaco per 4 consiliature. Ha segnato la storia di questa città. Su molte cose l'abbiamo vista diversamente. Con Abramo ci siamo sentiti poche volte, 4 o al massimo 5,  ma nel periodo del primo lockdown,  io ero felice che fosse lui il sindaco perché mi sentivo sicuro. Abramo si è dedicato alla città con dedizione, 24 ore su 24 ore.  Porteremo grande energia, rinnovamento, ma questo non significa distruggere  quello che è stato fatto". 

E allora, via, la lavoro. Già da subito. "Da mo". Nell'ufficio del sindaco. "Per valorizzare ciò che è stato fatto e portare avanti cose nuove in uno spirito di collaborazione che deve riguardare tutti. Per dare risposte alla città".   

 

 

 

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner