Il tampone rapido (anche in farmacia) equiparato al molecolare per fine quarantena: l'ordinanza di Occhiuto

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Il tampone rapido (anche in farmacia) equiparato al molecolare per fine quarantena: l'ordinanza di Occhiuto

  10 gennaio 2022 23:58

di GABRIELE RUBINO

Era già previsto dalle norme nazionali ma per rendere il tutto efficace serviva un provvedimento regionale. Così il presidente Roberto Occhiuto ha firmato un'ordinanza regionale che equipara il tampone rapido (antigienico) al molecolare. Basterà quindi il primo per uscire dall'isolamento, quarantena o dall'auto-sorveglianza (in caso di contatto con positivo) sia se il test è fatto da laboratori pubblici o privati accreditati (a fare i tamponi) sia se effettuato in farmacia, sia dai medici di medicina generale e sia se sia eseguito a domicilio. 

Banner

TAMPONE RAPIDO EQUIPARATO AL MOLECOLARE- L'ordinanza è la numero 5 del 2022 e testualmente prevede: "Per l’esecuzione dei tamponi di fine isolamento e/o quarantena e di auto sorveglianza (nei casi indicati) SARSCoV-2/COVID-19, in alternativa all’Azienda Sanitaria Provinciale, è prevista la possibilità di esecuzione di un test rapido antigenico o molecolare, presso gli erogatori pubblici e privati, anche in modalità domiciliare, autorizzati e/o riconosciuti come abilitati".  

Banner

NON C'E' BISOGNO DEL TAMPONE DI CONFERMA PER LA POSITIVITA'- Se è così per uscire dall'isolamento o dall'auto-sorveglianza, anche nel caso di tampone positivo se è antigienico non ha più bisogno della conferma del test molecolare. Infatti l'ordinanza prevede: "per la diagnosi di infezione da SARS-CoV-2 un test antigenico positivo eseguito dagli erogatori pubblici e privati all’uopo abilitati, anche eventualmente eseguito a domicilio, non necessiti di conferma con test RT-PCR (molecolare) per la definizione di caso confermato COVID 19 e per la conseguente disposizione di isolamento".

Banner

GLI ASINTOMATICI ENTRO TRE GIORNI POSSONO EFFETTUARE UN TAMPONE- Per quanto riguarda gli asintomatici viene disposto per coloro che sono "in quarantena e/o che risultino asintomatici da almeno 3 giorni in isolamento domiciliare, nonché a quelli in auto sorveglianza, è consentito richiedere volontariamente e a proprio carico, l’esecuzione di un test antigenico rapido presso una struttura privata, alternativamente al test effettuato a cura dell’Azienda Sanitaria Provinciale".

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner