Impedisce di parcheggiare al Mama's e minaccia un parente su Fb: Antonio Ranieri sarà processato a giugno

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Impedisce di parcheggiare al Mama's e minaccia un parente su Fb: Antonio Ranieri sarà processato a giugno
Il Tribunale di Catanzaro
  29 settembre 2021 15:26

Atti persecutori ed esercizio arbitrario delle proprie ragioni nei confronti di un parente e del gestore di una discoteca. Con queste accuse è stato rinviato a giudizio Antonio Ranieri, 67 anni, di Soverato, difeso dall'avvocato Flavio Pirrò. Il processo davanti al Tribunale monocratico inizierà a giugno.  

Secondo l'accusa, Ranieri avrebbe sostato arbitrariamente a bordo della propria autovettura lungo la strada che consente l'accesso alla discoteca denominata "Mama's Beach club" di Soverato, gestita dalla denunciante. Lo scopo sarebbe stata quello di esercitare un "preteso diritto sulla strada di comune proprietà dei fratelli Ranieri". 

La seconda imputazione, oltre a registrare l'episodio del parcheggio, segna la pubblicazione sul proprio profilo Facebook di numerosi video, per lo più realizzati con il cellulare, con i quali avrebbe offeso la reputazione di un suo nipote, minacciando di chiudere i cancelli sulla strada che conduce alla discoteca (di cui il parente è proprietario, rappresentato in giudizio dall’avvocato Fabrizio Costarella) e impedendo l'ingresso agli avversari. L'atteggiamento dell'imputato, per i magistrati, avrebbe prodotto un perdurante stato di ansia nelle parti offese. 
 

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner