Imprenditore contro il Comune di San Floro: lavori fatti male mi impediscono di lavorare

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Imprenditore contro il Comune di San Floro: lavori fatti male mi impediscono di lavorare

  09 aprile 2024 15:05

di STEFANIA PAPALEO

Sono bastate le prime piogge e quella strada appena rifatta utilizzando fondi pubblici erogati dalla Protezione civile è crollata. "Crollata come se fosse stata fatta di sabbia, priva di cunette di raccolta acqua piovana", racconta un imprenditore agricolo titolare di un'azienda limitrofa che ha subito diversi danni economici non solo per le colture devastate dall'acqua piovana deviata sui suoi terreni, ma anche per la difficoltà ad accedervi per via della strada crollata. Da qui i numerosi solleciti al Comune di San Floro che, tuttavia, avrebbe fatto orecchie da mercanti, stando ad una dettagliata denuncia che l'uomo ha già provveduto a depositare negli uffici del Nucleo di Polizia Economica-Finanziaria della Guardia di Finanza di Catanzaro per chiedere l'apertura di un'indagine finalizzata a delineare ruoli e responsabilità legati ai lavori "incriminati".

Banner

L'Amministrazione comunale, infatti, non solo sarebbe rimasta inerme davanti alle diffide di intervento, quanto non avrebbe neanche chiesto il ripristino dello stato dei luoghi con tanto di risarcimento danni alla ditta esecutrice, "incaricata su affidamento diretto e retribuita con fondi pubblici", sottolinea l'imprenditore nel denunciare i lavori "non eseguiti a opera d'arte e con materiali adeguati, con una conseguente continua frana in corso a causa della presenza di terreni di natura sabbiosa". Per non parlare del materiale legnoso e dei rifiuti di sbancamento che, sempre a sentire il denunciante, sarebbero stati gettati nel terreno della sua azienda agricola senza alcuna autorizzazione.

Banner

Insomma, tanto quando basta all'imprenditore per gridare alla persecuzione da parte del Comune, che nulla avrebbe fatto per evitargli i danni economici subiti soprattutto ogni qual volta si è verificato il crollo di un pontino di attraversamento tra la strada comunale e la sua azienda, lasciandolo isolato e senza possibilità alcuna di procedere con l'attività, tanto da vedersi costretto a ripristinare la strada a proprie spese, al fine di permettere ai clienti di raggiungerlo in azienda.

Banner

Da qui la rabbia e la denuncia presentata alla Guardia di finanza e spedita per conoscenza alla nostra redazione, al fine di chiedere la salvaguardia del proprio diritto a lavorare.

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner