"In moto senza vista", bikers e non vedenti insieme sulle strade della Sila

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images "In moto senza vista", bikers e non vedenti insieme sulle strade della Sila

  12 giugno 2024 14:24

di FRANCESCO IULIANO

Più di 50 equipaggi in moto e 15 ‘zavorrine’  non vedenti  dell’Unione Italiana Ciechi  e degli Ipovedenti (Uici) di Catanzaro.

Banner

Sono questi i numeri della prima edizione calabrese di ‘In moto senza vista’ l’evento andato in scena domenica scorsa  e che ha visto, come protagonisti di una passeggiata in moto sulle strade della Sila, i bikers di alcuni moto club del territorio ed i soci dell’Uici.

Banner

Un’iniziativa, patrocinata dai comuni di Catanzaro e Taverna, con la collaborazione del Motoclub Tre Colli 1988 Catanzaro, Bikers Solitari Lamezia Terme e Indian Bikers Moto Club Catanzaro che ha avuto, come obiettivo, quello di  abbattere le barriere che spesso escludono le persone cieche e ipovedenti da tante, troppe attività di lavoro, di benessere e purtroppo anche di svago.

Banner

“E’ stata un’esperienza memorabile, un susseguirsi di emozioni vissute insieme ai nostri amici non vedenti”.  Sono le parole del responsabile territoriale di ‘Angeli in moto’, Carmelo Rotundo, arrivate al termine della manifestazione. “La loro gioia ed i loro sorrisi - ha aggiunto - ci hanno manifestato il senso di libertà che hanno percepito viaggiando in moto. Una manifestazione che ha rappresentato un forte momento di inclusione, dimostrando che le barriere sociali si possono infrangere. Non posso che esprimere il mio più profondo e sentito ringraziamento ai responsabili dei moto club che hanno risposto al mio invito. La loro presenza ed il loro impegno sono stati fondamentali per il successo dell’iniziativa”.

Prima della partenza dalla centralissima Piazza Prefettura di Catanzaro, anche i saluti del sindaco Nicola Fiorita che ha dato il benvenuto alla presidente dell’Uici, Luciana Loprete.

Al termine della manifestazione solo parole di soddisfazione per un’iniziativa che ha dato un segnale forte di inclusione che si è fatta concretezza.

“Dalla città alla montagna assaporando la brezza del vento sul viso - ha commentato Luciana Loprete -. Per tutto il percorso ho percepito un senso di libertà totale”.

I motociclisti che hanno partecipato alla manifestazione sono soci dei club: Motoclub Tre Colli 1988 Catanzaro rappresentato dalla socia Luana Felicetta; Bikers Solitari Lamezia Terme presieduta da Francesco Giudice; Indian Bikers Moto Club Catanzaro presieduto da Roberto Cistaro.

 

 

 

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner